Thursday, September 03, 2009

Spendere meno? / Dépenser moins?

E allora ? Niente guida per lo shopping a Londra oggi ?

Eh no ! La lista che vi ho preparato con amore è rimasta in Liguria e la ricupero fra dieci giorni. Dovrete aspettare!

Sabato, passeggiavo per il centro con una mia amica, e dopo un po’, mi sono accorta che eravamo le sole a passeggiare per il piacere di mettere un piede davanti all’altro.

In effetti, alle 15.00 precise, delle orde di cittadini sono usciti di casa loro, con la pancia piena e la fame di spendere per il piacere di spendere, lo sguardo vuoto e le parole saldi, comprare e sono stufa di mangiare da tua madre ogni sabato in bocca.

La mia amica ed io abbiamo guardato la folla mettere il naso sulle vetrine. Le ragazze della nostra età avevano una borsa a mano di plastica e compravano altre borse di plastica. Ho pensato che spreco! Sono delle drogate che hanno bisogno della loro dose settimanale!

Avevo dimenticato questo severo giudizio quando ho letto il post di Sarah sulla grande sfida. Non spendere più di 150 euro in shopping ogni mese fino ai saldi, e rendere dei conti sul blog.

Pfff, facile ! Mica sono una drogata, e poi tanto non sono Creso: è ovvio che c’è la farò, e d’altronde, spendo già meno in generale, ho detto, scrivendo un commento a Frieda per accettare la Grande Sfida.

Frieda avrà percepito il mio entusiasmo ingenuo, perché l’ha calmato in fretta esponendomi le regole del gioco. Niente bonus per le scarpe! Niente bonus per le borse! NIENTE BONUS PER LE SCARPE E PER LE BORSE, ma come posso fare? Comprare roba di plastica?

Faccio meno la preziosa ora.

Ho già fatto ogni genere di calcolo. Comprare meno ma meglio. Sapere quali sono i capi di cui sogno. Sapere di che cosa ho veramente bisogno. Quali sono i veri buoni affari.

Ecco, comincia la terribile grande sfida dei 150 euro. Giuro che non barerò!

*****

Ben alors ? Pas de bonnes adresses londoniennes aujourd’hui ?

Eh non ! La liste que je vous ai préparée avec amour est restée en Ligurie et je la récupèrerai dans dix jours. Il va falloir attendre !

Sinon samedi, je flânais dans le centre avec une copine, et au bout d’un moment je me suis rendue compte que nous étions les seules à nous promener pour le plaisir de mettre un pied devant l’autre.

En effet, à quinze heures précises, des hordes de citadins sont sortis de chez eux, le ventre plein et la faim de dépenser pour le plaisir de dépenser, le regard vide et les mots soldes, acheter et y en a marre de manger chez ta mère tous les samedis à la bouche.

Ma copine et moi avons regardé la foule lécher les vitrines. Les filles de notre âge avaient un sac à main en plastique et achetaient d’autres sacs à main en plastique. J’ai pensé quel gâchis ! Ce sont des droguées qui ont besoin de leur dose hebdomadaire !

J’avais oublié ce jugement sévère quand j’ai lu le post de Sarah sur le grand défi. Ne pas dépenser plus de 150 euros en shopping par mois jusqu’aux prochaines soldes, et rendre des comptes sur le blog.

Pfff, facile ! Chuis pas une droguée, et en plus je ne suis pas Crésus: bien sûr que je vais y arriver, d’ailleurs je dépense déjà moins en général, ai-je dit en écrivant un commentaire à Frieda pour relever Le Grand Défi.

Frieda a dû percevoir mon enthousiasme naïf, car elle m’a calmée vite fait en m’exposant les règles du jeu. Pas de bonus pour les chaussures ! Pas de bonus pour les sacs ! PAS DE BONUS POUR LES CHAUSSURES ET POUR LES SACS mais je vais faire comment ? Acheter des trucs en plastique ?

Je fais moins la maligne maintenant.

J’ai déjà fait toutes sortes de calculs. Acheter moins mais mieux. Savoir quelles sont les pièces dont je rêve. Savoir de quoi ai-je vraiment besoin. Quels sont les vrais bons plans.

Et voilà, c’est parti pour le méchant grand défi des 150 euros ! Promis, je ne tricherai pas !




41 commenti:

Sacco September 3, 2009 at 3:09 AM  

Ciao! Il mio blog "Angolo Film" (http://angolofilm.blogspot.com/) è già presente nel tuo elenco di siti amici. Ho da poco creato un nuovo blog, "Ricette Blog" (http://ricetteblog.blogspot.com/), mi farebbe piacere fare di nuovo uno scambio link. Fammi sapere. ;-)

Sacco
Ricette Blog

Le Journal de Chrys September 3, 2009 at 7:04 AM  

Bon courage (pour le défi)!!! Quoique courage.... ça va...

Moi, je ne me lance pas: hihi!!!!

Je sais que je gagne à tous les coups!!!

Nathalie September 3, 2009 at 7:58 AM  

Interessante questa sfida. Dovrei prendere punto da questa tua iniziativa. Spendere 150 euro al mese...si può. Stavo per dire: "E' facile, mi rinchiudo in casa" ma in realtà non è così, le tentazioni le puoi trovare anche fra le quattro mura con i negozi online.
Quindi meglio uscire, farsi una passeggiata. Comunque a me capita spesso di andare in giro, anche per le vie del centro, vicino alle vetrine senza guardarle. Il problema è che, la volta che mi avvicino, è distruttiva per il portafogli.
Ma mi devo regolare. Hai RAGIONE tu, bisogna spendere di meno, ma sopratutto acquistare quello che ci serve invece di quelle tonnellate di roba che sono ammucchiate in fondo all'armadio e mai indossate e acquistate per impulso.

AlicePleasance September 3, 2009 at 8:00 AM  

Oddio, ora sono preoccupata in un altro senso...mi sa che 150 Euro è già la mia spesa media in due mesi, non uno! E i saldi nemmeno li guardo...

Sarah September 3, 2009 at 8:03 AM  

Yes...

Brown Sugar Girl September 3, 2009 at 8:46 AM  

Bon courage !! Comme je l'écrivais aussi chez Frieda, comme y a des mois où je ne dépense RIEN (bizarrement, depuis que je tiens un blog mode, ça devient de plus en plus facile de céder aux tentations, ne serait-ce que pour vous montrer ^^) et d'autres où je dépense plus que 150€ (notamment, quand je m'achète des chaussures pas en soldes - j'y peux rien, j'ai des pieds de princesse super fragiles qui crient de douleur dès que j'essaie de les faire rentrer dans du Zara).
Alors c'est trop aléatoire pour que j'essaie de gagner... Ceci dit, ça met le doigt sur nos habitudes de consommation de fashionistas boulimiques, du coup je suis sure que je vais garder ça en tête chaque fois que je voudrais craquer pour un truc impulsif...

Odeline September 3, 2009 at 9:37 AM  

Uh bello...dici che posso partecipare anche io a questa iniziativa?
Così magari riesco a risparmiare qualcosa!!!

Brunhilde September 3, 2009 at 9:46 AM  

Dimmi, com'è che ci si iscrive alla sfida? C'è un formulario? Me lo passi??
;-)

Myriam September 3, 2009 at 10:47 AM  

avevo già sentito parlare di questo da paris*sanfrancisco*nantes qui ma già avevo sforato (e di molto!) quindi ho lasciato perdere...ora tu mi tenti di nuovo!
ho però bisogno di un breviario anch'io con tutte ma proprio tutte le regole.
ad esempio: se tra un po' è il mio onomastico e devo farmi un regalo, vale?
ecco. già ho sforato anche solo col pensiero (ma di poco, giuro!)

babi September 3, 2009 at 11:21 AM  

Questa è una Signora Sfida! In bocca al lupo!!! :)

piperpenny September 3, 2009 at 11:49 AM  

Sono una grande fan del "spendere meno ma meglio" e del "comprare meno cose ma di qualità più alta". Non é sempre facile, soprattutto quando giri per vetrine: le tentazioni sono forti, ma credo molto nel fare acquisti sensati e mirati. Ce la farai, faccio il tifo per te! ;-)

L'armadio del delitto September 3, 2009 at 2:08 PM  

@ Sacco: sono curiosa.. vado a vedere il tuo nuovo blog!

@ Le Journal de Chrys: merci! Alors comme ça tu n'es pas dépensière?

@ Nathalie: infatti, anche in casa la tentazione c'è! Poi fino a gennaio, è lungo! Devo dire che sono talmente difficile per i vestiti, che in media i negozi di Torino non mi fanno niente voglia, cosa che rende un po' più facile questa sfida.

@ AlicePleasance: senza scarpe ne giacche, anch'io spengo ben poco. Però appunto, non ci sono bonus!

@ Sarah: j'y arriverai!

@ Brown Sugar Girl: je suis EXACTEMENT comme toi! Parfois je ne dépense rien, et parfois... j'achète des chaussures, des belles qui ne font pas mal aux pieds, et c'est cher! Les plus bas de gamme que j'ai sont des TopShop...

@ Odeline: certo che puoi partecipare!

@ Brunhilde: devi fare un post in cui annunci che parteciperai alla sfida fino ai saldi di gennaio e poi fare un bilancio dopo ogni mese. Et voilà!

@ Myriam: haha, già dei bonus! In realtà, l'idea era di sensibilizzare le ragazze del fatto che il francese medio (e quindi immagino più o meno l'italiano medio) spende 60 € al mese in media per lo shopping. Quindi 150 € in realtà è enorme!
Invece si può spendere meno un mese per poi spendere di più il mese successivo!

@ babi: crepi!

@ piperpenny: spero di essere all'altezza!

Céline September 3, 2009 at 2:48 PM  

C'est vraiment une bonne idée ce défi !
Ça concerne uniquement tout ce qui est fringues, chaussures et sacs où on compte aussi les dépenses concernant la laine, les tissus, les fils à coudre, etc... si tu vois ce que je veux dire ? :-)
Et si on a des enfants, on a droit à une enveloppe plus élevée ?

Finalement, je crois que je ne suis pas une candidate cible !

Brunhilde September 3, 2009 at 3:29 PM  

E domani lo faccio!
ACCETTO, e come disse Rastignac: "à nous deux, maintenant!"

piperpenny September 3, 2009 at 3:43 PM  

mmmm, tra te e Brunhilde, devo dire che mi state ispirando...potrei farlo anche io, anche perchè ho dato un'occhiata al mio budget mensile, rendendomi conto che questa cosa non può che farmi bene...
In pratica per lo shopping per me stessa (comprese borse, scarpe, accessori, giacche...tutto!) non devo spendere più di 150€ al mese. Giusto?
Ora ci penso...

Brunhilde September 3, 2009 at 5:21 PM  

Già, aspetta, però: con i trucchi come la mettiamo?

Myriam September 3, 2009 at 5:50 PM  

bene! allora se spendessi un mese di meno potrei accumulare per il mese successivo e viceversa...mi piace!! credo proprio che seguirò questo programma :)

uhm...60 euro al mese per lo shopping...ma il francese/l'italiano medio è un tirchio!!

bullesdinfos September 3, 2009 at 5:56 PM  

Sans vouloir me vanter, je crois que je suis dans les clous... en même temps j'achète rien ces temps-ci.

Sinon j'ai vu une émission pathétique hier sur M6, un truc de coaching-budget et ceci dit dans tout ce marasme, y'avait une idée pas bete : ranger sa penderie par couleur. histoire d'éviter d'acheter des doublons et voir ce qu'on a... pas bête je vais tenter.

L'armadio del delitto September 3, 2009 at 6:20 PM  

@ Céline: laine, tissu et fils comptent, en revanche pas les enfants!

@ Brunhilde: i trucchi non contano. Meno male! Aspetto di leggere il tuo post sulla sfida!

@ Piperpenny: hai capito! Dai che c'è la puoi fare!

@ Myriam: esatto! Ciò che conta è quanto spendiamo in media per questi quattro prossimi mesi.

@ bulles d'infos: doublons? ça veut dire que les gens ont des milliards de trucs inutiles!

The Biche September 3, 2009 at 8:12 PM  

J'ai hâte de voir ça...

...Stefi... September 3, 2009 at 8:15 PM  

Ok...io sono già fuori...POSSIBILE???...oggi sono venuta a Torino...e.........lasciam perdere...corro a preparare il post su Paris...BACIONI cara!!!

Iole September 3, 2009 at 8:37 PM  

...150? non posso farcela...
ma ci avete pensato bene????
ma proprio bene bene????
ma bene bene bene???
scherzo bella iniziativa!!!
only the brave, dice gerry scotti
un bacione

The Biche September 3, 2009 at 8:42 PM  

Ton commentaire m'a fait réagir (en bien!) je t'ai répondu sur mon blog.
A plus ;-)

Eléonora September 3, 2009 at 8:58 PM  

Je deviens de plus en plus comme ça...j'achète moins mais mieux, de meilleur qualité. Et puis une chose est sure, les classiques resteront indémodables....alors je ne m'en prive pas...

tuzina September 3, 2009 at 9:20 PM  

buona questa idea della sfida dei 150 € al mese...io li rispetto già!(scarpe e borse comprese)e il blog mi aiuta proprio in questo...ho trovato il modo di selezionare mentalmente tutto e se non ci fosse il blog metà delle cose che ho sarebbero rimaste nei negozi e sarebbero state sostituite nell'armadio da cose che avrei messo solo un paio di cose!accetto in ogni caso la sfida se posso...sono curiosa anche io di quanto spendo realmente nello shopping fuori dai saldi!
bacioni!!

selvaggia September 3, 2009 at 10:00 PM  

Io fortunatamente al momento sono arrestata dal simpatico pargolo che mi impedisce delle uscite a caccia di shopping

b-chic September 3, 2009 at 10:26 PM  

Sono pienamente d'accordo con te, come già sai il mio motto è "less is more", ragazze investiamo sulla testa, sui sentimenti, non sui vestiti! Come vorrei vivere in un posto dove non serve niente, dove non c'è il bisogno compulsivo di avere e di accumulare, ho voglia di un posto semplice dove ognuno può essere come vuole senza dover dimostrare agli altri il proprio status o la propria individualità comprandosi il vestito più bello..

L'armadio del delitto September 4, 2009 at 2:58 AM  

@ The Biche: ouh je vais aller voir ça!

@ Stefi: vabbé, in vacanza a Parigi, che potevi fare? Digiuno di shopping? No no no!

@ Iole: ho quatro mesi per pensare e rimpiangere!

@ Eléonora: exactement!

@ Tuzina; anche tu accetti la sfida? Complimenti!

@ Selvaggia: ci credo! Che bello, che bello!

@ b-chic: fra lo shopping convulsivo, il giudizio della gente e le novità ogni stagione, a volte lo shopping diventa un mix fra lavoro (per essere al top) e istinto (buttarsi sulla prima borsa carina). Stancante!

Nathalie September 4, 2009 at 11:52 AM  

Nemmeno i negozi della mia città m'invogliano ma il mio problema è che sono io ad inseguire i negozi nelle varie città in cui si trovano: Rimini, Ravenna, Bologna, Firenze...sissi, vedo un sacco di posti, ma spendo altrettanto! Ieri, comunque, ho introdotto un nuovo capitolo nel mio "Notes of Style" e ho scritto a caratteri cubitali "RISPARMIA!". L'impresa è incominciata :-)

isabelle September 4, 2009 at 1:41 PM  

J'aime énormément ta sélection de photos.. Comme d'hab'. Pour le défi, je suis curieuse de lire la suite... C'est un excellent exercice.

rossovelvet September 4, 2009 at 6:54 PM  

Che peccato, la mia migliore amica è a Londra proprio ora !

Divertentissima la tua plume e i tuoi 'problemi', come sempre !!

Bacioni !

E grazie per i tuoi comments, Gillray è davvero entusiasmante !

Musidora September 4, 2009 at 7:25 PM  

L'importante è avere dei buoni capi basic e dei buonissimi accessori per non farsi tentare... ;o)

L'armadio del delitto September 5, 2009 at 12:25 AM  

@ Nathalie: aaah, ho lo stesso problema di te! Poi nel giro di due mesi sono stata a Parigi e a Londra: che tentazioni (infatti non possiamo dire che abbia resistito molto!)

@ Isabelle: haha, un excellent exercice, surtout quand tu dessines les chaussures de mes reves sur ton blog le lendemain du début de mon défi!

@ rossovelvet: in luglio, ho fatto un post in cui chiedevo degli indirizzi shopping a Londra, e mi sono stampata i commenti prima di partire. Dacci un occhio che i consigli erano buoni!

@ Musidora: hai ragione! Si ha tendenza a voler comprare cose superflue quando dei buoni basic servirebbero!

Modeuse Boudeuse September 5, 2009 at 10:27 AM  

Comme tu le sais, je vais suivre ça de près, je suis sûre que tu vas très bien t'en sortir !
Baci bella !

giuls isn't September 5, 2009 at 2:18 PM  

"Ho già fatto ogni genere di calcolo. Comprare meno ma meglio. Sapere quali sono i capi di cui sogno. Sapere di che cosa ho veramente bisogno. Quali sono i veri buoni affari."

quoto.sono della tua stessa idea.bisogna saper fare compere con la testa.una volta facevo shopping a raffica e rischiavo di comprare cose che mettevo una volta o addirittura mai.tutto ciò non aveva senso.ok,shopping therapy ma con contegno.:)

Ella September 6, 2009 at 6:03 PM  

sono proprio incuriosita da questa sfida, da quando ho letto questo post non faccio altro che pensarci. credo che solitamente non ci arrivo neanche ai 150 € mensili, ma comunque mi sembra una buona idea tenere conto di ciò che spendo. ho già aperto un file xls per fare segnare tutto. mi aggiungo a questa sfida!

PUNKIE September 7, 2009 at 3:35 PM  

aaaaaaah io sono bravissima allora! sto tenendo un economy-diary dallo scorso gennaio e proprio l'altro giorno ho fatto i conti delle mie spese mesili per lo shopping... ebbene sì... in media spendo dai 100 ai 120 euro mensili per abiti ed accessori!!! :D

alicevr September 7, 2009 at 9:49 PM  

Ok questo mese sono già fuori. 220 euro! Però ho deciso di seguire questa tua iniziativa fin da subito. Il mio motto sarà RISPARMIARE. Così ho deciso che per la discussione della tesi di laurea utilizzerò pants+camicia+giacca che ho già. Per la festa uno dei tanti vestitini che affollano il mio armadio rinnovandolo con gli accessori e magari mi concederò un nuovo acquisto per il matrimonio a cui dovrò andare due giorni dopo la laurea e mi concentrerò su pochi pezzi chiave. Va bene così?

L'armadio del delitto September 7, 2009 at 11:43 PM  

@ Modeuse Boudeuse: pour l'instant je m'en sors: 0 € alors que je viens de faire un tour dans le centre. Héhé, c'est facile au début!

@ Giuls isn't: è tutto un problema di equilibrio. Essere ragionevole ma non rifiutarsi ogni tanto un piacere. Facile da dire...

@ Ella: da studentessa, faccevo i conti (ero pooovera) ma ora non più ed è l'occasione per rendermi conto di come spengo, in che condizioni, ecc.
Benvenuta nella sfida!

@ Punkie: bravissima! Così poco e uno stile così, è incorraggiante!

@ alicevr: benvenuta anche tu nella sfida! Vedo che hai già preso vere decisioni! Anch'io riciclo i vestiti per le varie occasioni... ho l'età in cui tutti gli amici si sposano e mi organizzo con mia sorella per non comprare un abito per ogni matrimonio (ma senza che nessuno non lo sappia!)

AnteaBlanca September 8, 2009 at 12:34 PM  

4 giorni col pc rotto e tu hai scritto come una matta... questa idea per il risparmio è davvero carina... ma non ricordo più da quanto tempo non posso spendere 150 € al mese in shopping... vi invidio molto... ma che stipendi avete??? ;)))

L'armadio del delitto September 9, 2009 at 1:32 PM  

@ AnteaBlanca: in realtà spendo meno di 150 €... Però ho seguito l'iniziativa francese che aveva fissato questo prezzo. Gli stipendi francesi non sono esattamente gli stessi degli stipendi italiani, ma i vestiti hanno lo stesso prezzo nei due paesi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP