Tuesday, January 19, 2010

Blanket, leopard-skin, tapestry... not so sober coats

Ah! Quasi un anno fa, mi divertiva l'idea di uscire con una coperta adosso! Avevo dichiarato che avrei consacrato un post alla la prima che avrebbe osato uscire così. Mantengo la parola, e mi inchino davanti a Erin, Jessica e Tavi (questa ultima è addiritura riuscita a portare il cappotto-coperta insieme ad un parka, complimenti). Insomma, trovo queste tre ragazze davvero stilose con il loro cappotto su un outfit molto semplice.

Ah! Nearly an year ago, the idea of going out with a blanket on my back amused me! I declared that I'd consecrate a post to the first one who would dare to go out like this. I keep my word, and I bow to Erin, Jessica and Tavi (the latter managed to wear the blanket-coat together with a parka – congratulations). Well, I find these three girls to be really stylish with their coat on a very simple outfit.


I cappotti leopardati sono certo un classico in questo inverno, ma indossati insieme ad altri accessori leopardati o con dei quadretti, è rischioso ma è più allegro. Ovviamente non indosso vere pelliccie (d'altronde una vegetariana in pelliccia, sarebbe interessante, no?)

This winter, leopard-skin coats are surely a must, but if you wear them together with other leopard-skin accessories or with printed patterns, it's riskier, but merrier. Sure enough, I do not wear true furs (anyway, a vegetarian wearing furs would be interesting, isn't it?).


Il cappotto tappezzeria mi ha colpita appena l'ho visto su Jessica. Ho visto anche delle gonne del genere, e non mi dispiacerebbe averne una. In versione cappotto, è ancora più spettacolare, no?

A proposito di cappotti poco discreti, ho ricevuto in regalo un cappotto lungo vintage rosso. Appena la pianura padana esce della notte senza fine in cui è sprofondata, faccio qualche foto!


*****

The tapestry coat struck meas soon as I saw it on Jessica. I also saw skirts of that kind, and I wouldn't regret having one of them. Still, the coat version is much more spectacular, isn't it?

Talking about not so sober coats, I have been gifted a long red vintage coat. As soon as Po river plain comes out of the endless night in which it drowned these days, I'll take some pictures!




40 commenti:

Velvet Rose January 19, 2010 at 12:01 PM  

il cappotto-coperta non l'avevo mai sentito.. che idea carina =)

Blackhair January 19, 2010 at 12:02 PM  

Che bel post e che belle foto : )

louisesoon January 19, 2010 at 12:37 PM  

En tout cas, c'est pratique, trouver une couverture vintage ne doit pas être si complique! Pour l'instant, on va dire que je passe mon tour...de la même manière que pour le léopard!
Un manteau rouge vintage ?! Je sens déjà qu'il va être topissime celui la!

irene January 19, 2010 at 1:08 PM  

un cappotto rosso, che bello! spero di vederlo presto indossato!

a me piace il pellicciotto leopardato, anche se non oserei metterlo purtroppo...
e anche l'idea del cappotto coperta!
Tavi però proprio non la sopporto...

orange January 19, 2010 at 1:34 PM  

Il cappotto tappezzeria è una delle cose che mi è sempre piaciuta ma non ho mai trovato la tappezzeria giusta per farmelo fare,siccome i prezzi di quelli già fatti a cui ambisco sono decisamente alti(oltre i mille euro...).quest'estate avevo visto da H&M la pochette e la cintura fatti con stoffa da tappezzeria ma li ho dovuti lasciare perdere perchè non potevo più spendere dato il matrimonio imminente,comunque erano favolosi,poi messi d'estate fanno un contrasto trendissimo siccome è un tessuto apparentemente più invernale...
Anche l'animalier mi è sempre piaciuto molto ma a piccole dosi e sdrammatizzato con capi sportivi o maschili perchè altrimenti fa troppo signora.
ciao,a presto

Ciarlott. January 19, 2010 at 1:42 PM  

Il cappotto-coperta è un sogno!Mi sentirei a casa ovunque.
Per la pelliccia leopard,mmmm...secondo me Jane di Sea of Shoes a volte calca un pò troppo la mano!

piperpenny January 19, 2010 at 1:50 PM  

Il cappotto-coperta di Jessica l'avevo visto a suo tempo su "what I wore" e mi era piaciuto molto. Mi piace moltissimo anche quello di Erin, ma Tavi mi sembra vestita da homeless, a mio parere è inguardabile, ma a me raramente piacciono gli outfit di Tavi: evidentemente ho gusti lontanissimi dai suoi.
Inoltre sono quasi allergica a tutto ciò che é animalier, con rarissime eccezioni; invece il cappotto tappezzeria - così come l'abito tappezzeria - mi piace. Però in giro, nella pratica, non ho visto proposte davvero interessanti in tal senso.

L'armadio del delitto January 19, 2010 at 1:51 PM  

@ Velvet Rose: di sicuro con questo hai caldo!

@ Blackhair: grazie!

@ Louisesoon: mais oui: quand tu te lèves, tu emportes ta couverture avec toi! Super pratique, non?

@ Irene: spero anch'io di mostrarvelo presto! Oggi c'è il sole, ma il signore del Delitto non c'è. E domani nebbia di nuovo credo (grrrr).
Non sopporti Tavi? Io la trovo interessante!

@ Orange: anch'io avrei voluto un cappotto tapizzeria, ma non l'ho trovato, e come dici, sarebbe costato troppo!
La penso come te per l'animalier: in piccoli tocchi è meglio (tranne per chi è brava come queste blgger, ma non capita spesso).

@ Ciarlott: infatti anch'io mi sentirei a casa ovunque!
Immitare Jane è impossibile, ma su di lei trovo questa esagerazione magnifica.

piperpenny January 19, 2010 at 1:54 PM  

Ah, dimenticavo: non vedo l'ora di vedere il tuo cappotto vintage rosso!!!

L'armadio del delitto January 19, 2010 at 1:55 PM  

@ Piperpenny: Tavi è più nell'esperimentazione che nel buon esempio. Guardo il suo blog più per il concetto che fare una lista shopping.
Per l'animalier, può essere davvero interessante, ma in giro o visto molte cose noiose - un po' tutte uguale le une alle altre. è per questo che ho scelto delle foto di look un po' estremi.
Non ho visto quasi niente di tapizzeria sui blog, e ancora meno in giro. Forse l'anno prossimo?

Brunhilde January 19, 2010 at 2:26 PM  

Anche se non ce l'hai ancora mostrato, confesso che il cappotto che più m'intriga è decisamente quello rosso vintage. Con le coperte mi sentirei una tavola apparecchiata per il pic-nic, con le pellicce leopardate, anche se finte, non mi sono mai vista, con la tappezzeria avrei paura di essere scambiata per un canapé! :-P

alicevr January 19, 2010 at 2:39 PM  

Il cappotto coperta non fa proprio per me, mentre con quello leopardato mi sento un po' "troppo" in vista. Si invece al cappotto tappezzeria, che mi affascina molto soprattutto se tono su tono! Aspetto di vedere il tuo rosso, comunque anche qua il tempo fa proprio pena, anzi oggi ho maledetto Tiziano Ferro che dice che il sole esiste per tutti... mah se lo vede lui! :)

calendula January 19, 2010 at 2:50 PM  

il cappotto coperta.... non so se avrei il coraggio di metterlo, l'animaliè in genere non è molto di mio gradimento per non dire che lo detesto..... sul cappotto tappezzeria non so che dirti.... anche quello temo che non lo metterei, il tuo cappotto rosso invece mi incuriosisce molto... non vedo l'ora di vedere le foto...

...Stefi... January 19, 2010 at 3:52 PM  

Le prime due immagini del cappotto coperta sono SPLENDIDE...ma io sembrerei una pazza con una coperta addosso!!! I cappotti leo mi fanno impazzire, ma su di me faticherei a vederlo...forse è un tantino eccentrico...o forse sembrerei una pazza pure a Torino con un cappottino così...(non ne ho visti molti in città...tu?????)...!!! Per quel che riguarda i cappotti tappezzeria...bè...son belli in foto...MA CARA, MI RICORDANO TROPPO IL DIVANO DEI NONNI...;)!!! Mille baci...

Kelley Anne January 19, 2010 at 4:08 PM  

I would love to own a vintage leopard print faux fur, but haven't found one yet in thrift and vintage stores. Its my challenge to myself, so hopefully it will happen sometime in the next year. I love the tapestry coat. She wears it so well.

Ransie January 19, 2010 at 5:21 PM  

Anche io ero tentata nel trovare una gonna tappezzeria,non sarebbe porprio male

Ella January 19, 2010 at 5:50 PM  

Non faccio il tifo per i cappotto-coperta, invece l'animal print mi piace un sacco, e pure quello tappezzeria, che ho visto qualche tempo fa su gonne e vestiti. Ma quello che mi piacerà di più, senza ombra di dubbio, sarà il tuo cappotto rosso!

Laura January 19, 2010 at 5:53 PM  

Dall'ufficio non riesco a vedere le immagini quindi non ti so dire...Però ho letto il tuo post dell'anno scorso e il tuo italiano ha fatto veramente passi da gigante. Complimenti.

Carmen January 19, 2010 at 6:47 PM  

A me attira il cappotto tappezzeria (*-*).

rossovelvet January 19, 2010 at 8:07 PM  

Bellissimi esempi, ma il mio preferito resta quello di una blogger squisitissima con una coperta che la rende ELEGANTISSIMA, è pazzesco: http://www.mydailystyle.es/2010/01/purple-shadows.html

Daniela January 19, 2010 at 8:19 PM  

Approvo sia il cappotto tappezzeria che il cappotto leopardato; il primo purtroppo in giro non se ne vedono di belli e interessanti, il leopardato ne avevo adocchiati due fantastici (logicamente non pellicciotte vere, vegetariana metoo) ma naturalmente con la mia fortuna 'dopo saldi' non li ho più trovati.
Lo stile 'coperta addosso' non è da tutti, la si deve saper portare, e la piccola Tavi come sempre è un mito.

http://thelipstickphilosophy.blogspot.com/

pennycones January 19, 2010 at 8:33 PM  

Lovely coats here. I have a tapestry skirt which I have had for years. I just wish I could fit into it :(

I'm looking forward to seeing your red coat.

xxx

sioux January 19, 2010 at 9:14 PM  

il parka + coperta di Tavi è un capo di Comme des Garçonne ossia un genio della moda da decenni ormai, lo definirei un pezzo da collezione, il davanti è fatto a parka il dietro è fatto con inserti a spicchio della coperta, decisamente un capo per pochi, geniale ma non facile da portare per la mentalità mediocre che impera a questo mondo. Ho letto che sei vegetariana? parlavi di te? caspita, mi interesserebbe molto avere qualche ricetta vegetariana, potrebbe essere un'idea per una tua nuova rubrica, la cucina vegetariana. Mi piacerebbe un sacco prendere appunti!

PUNKIE January 19, 2010 at 9:44 PM  

adoooro!!

di parka ne ho trovato uno nei meandri del mio armadio ma poi mi dimentico di averlo e non lo indosso mai (mi succede con molte cose per la verità!)

flou January 19, 2010 at 10:10 PM  

mettons qu'il n'y ai plus de brume ok? tu nous le montres ce manteau rouge?
j'aime beaucoup le concept de végétarienne en fourrure... en meme temps, quand mon mec m'a ramené la toque de sibérie et que j'ai vu qu'elle était en lapin, au début j'étais pas contente du tout, et puis finalement, c'était un cadeau, et puis je me suis dis "les lapins y'en a bien qui les MANGENT!"

Stéphanie January 19, 2010 at 10:16 PM  

Cécile, VITE ! UNE PHOTO DU MANTEAU !!!!!!

Tibisay January 19, 2010 at 11:05 PM  

Di tutti i cappotti proposti i miei preferiti sono decisamente quelli tappezzeria... l'animalier fa decisamente troppo anni '80 e ... grazie, ma abbiamo già dato, ehhheheheh...

tuzifashiontips January 19, 2010 at 11:12 PM  

mi piacciono questi cappotti!e sono curiosa di vedere il tuo cappotto vintage!!!

CipriaRosa January 20, 2010 at 10:53 AM  

Non me ne parlare. Qua è nebbia fitta infinita. E io che ho voglia di gonnelline svolazzanti, sandali e magliettine. Odio l'inverno, è ufficiale.

piperpenny January 20, 2010 at 11:00 AM  

@Sioux: scusa se mi permetto, ma non apprezzare un brand che la maggior parte delle persone ritiene geniale, secondo te vuol dire avere una mentalità mediocre?? Avere gusti personali e non essere d'accordo con quello che pensano gli altri (anche se sono la maggioranza), o con quello che pensi tu, significa avere una mentalità mediocre?? A me è proprio questo atteggiamento che sembra indice di mentalità mediocre!

Rano83 January 20, 2010 at 12:17 PM  

Fantastico! Una coperta per cappotto wow! Ecco come essere originali!

Bibi in wonderland January 20, 2010 at 12:41 PM  

Il cappotto tappezzeria è un mio must! Ne ho uno verde bosco con fantasia stile broccato vecchissimo (la fodera si sta scucendo..), ma che adoro e da cui non riesco a separarmi! Lo puoi vedere nella rubrica Milan Address Book :)

L'armadio del delitto January 20, 2010 at 12:45 PM  

@ Sioux: sì! Sono vegetariana! Cucino principalmente primi italiani e varie cose francesi, ma non me la sento di dare consigli di cucina! Invece appena ho due minuti ti mando qualche link di blog di cucina vegetariana che mi piacciono.

Poco attenta che sono, non ho pensato di precisare che Tavi indossa un cappoto Comme des Garçons! Meno male che ci sei tu!

@ Piperpenny: in realtà, non credo che Sioux abbia pensato di parlare male di chi in commento ha dichiarato di non aprezzare i cappotti-coperta (la conosco fuori blog: non sa dire cose cattive, anzi). Penso che il suo discorso fosse più generale: chi lavora nella moda, come lei, raramente si può permettere di creare pezzi davvero originali, perché bisogna soprattutto vendere. Dopo un po', deve essere frustrante!

piperpenny January 20, 2010 at 2:14 PM  

Cara Cécile, scusa se sono sembrata aggressiva qui „a casa tua“ ;-), non era mia intenzione. Non conosco Sioux, ma mi fido di te e sono sicura che non volesse dire nulla di cattivo. Però, poiché avevo scritto che i cappotti-coperta mi piacciono, ma che quello di Tavi mi sembra da homeless, il suo commento sul fatto che chi non apprezza quel capo ha una mentalità mediocre mi ha toccata e infastidita. Probabilmente ho interpretato male, e mi scuso, ma resto dell’idea che non sia un commento carino. Comme des Garconne è di sicuro un genio della moda, ma può piacere o meno, e credo che dovremmo essere liberi di non apprezzarlo, senza che questo venga associato al non “capire” la moda e all’avere una mentalità mediocre. Se un capo non mi piace, non mi piace a prescindere dal fatto che a crearlo sia stato un genio della moda. Se lo trovo brutto, non mi importa che nome c’è scritto sull’etichetta. E trovare brutto un capo che per qualcun altro è un’opera d’arte non significa avere una mentalità mediocre (sarebbe un giudizio superficiale e affrettato). Sono sicura che Sioux sia una persona fantastica, e forse sono saltata io a conclusioni affrettate, ma non ho potuto evitare di sentirmi tirata in ballo e offesa. Forse sono solo un po’ egocentrica ;-). Mi scuso ancora se sono risultata maleducata o aggressiva.

sioux January 20, 2010 at 5:51 PM  

Ceci sei un genio!

L'armadio del delitto January 20, 2010 at 6:17 PM  

@ Piperpenny: io l'ho trovato divertente il tuo commento! Se solo Tavi facesse foto di migliore qualità... Comunque non ti preoccupare che non sei per niente aggressiva o maleducata!
In realtà, rileggendo la frasi di Sioux, mi sono chiesta se non raggiunge semplicemente il commento di Stefi: cioè la mentalità mediocre non sarebbe quella di chi non apprezza i cappotti-coperta, ma quella della gente che guarda male chi indossa cose fuori norma. è vero che qualcuno che se ne va in giro con un cappotto del genere per strada non deve passare inosservato (tranne a Londra, ed è per questo che amo così tanto questa città!)

marion January 20, 2010 at 8:13 PM  

ton article est vraiment sympa , ta selection de poncho,et de blouson leopard est absolument superbe!

Elaine January 21, 2010 at 7:46 AM  

I think I need a statement coat now!


clothedmuch.blogspot.com

Calzelunghe January 21, 2010 at 10:37 AM  

...anch'io sono per l'animal-print, chiccoso un sacco se ben abbinato!!!

BaiLing January 21, 2010 at 3:15 PM  

I capi d'abbigliamento tapestry sono meravigliosi!
Per l'animalier invece devo dire che sono titubante: fino ad ora non ho mai trovato nulla che mi facesse impazzire... fatta eccezione per un orribile paio di jeans zebrati di Cavalli comprati molti anni fa e messi pochissimo!
Forse è colpa di quei jeans se non ho più apprezzato quel tipo di stampa, devo essere rimasta scioccata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP