Thursday, May 13, 2010

The auction / L'asta

I've been to the auction, and luckily I did not have a bidding paddle! Ah! Temptation!

All'asta ci sono stata, e meno male che una paletta non ce l'avevo! Ah! Tentazione!

A lot of Vuitton suitcases (I wanted them!)? On the 3000 euros!
An elegant evening dress (I wanted it!)? 2500 euros!
A velvet dressing gown with pink marabu down so kisch (not thanks)? Several hundreds of euros!

Un lotto di valigie Vuitton (le volevo! Le volevo)? Sui 3000 euro!
Un elegante abito da sera (lo volevo! Lo volevo)? 2500 euro!
Una vestaglia velluto con piume di marabu rosa super kisch (no grazie)? Diverse centinaie di euro!

The rhythm to which an auction goes is amazing, and it makes the head turn to see people to often raise the bid without hesitating. The ones who raised the bids too sometimes turned their heads: a very smart women was conducting a war with no mercy with an other woman for a lot she absolutely wanted. When the bid arrived to 750 euros, her face looked like she thought oh-my-gog-what-am-I-doing!

Il ritmo a cui va un'asta è sorprendente, e fa girare la testa di vedere la gente rilanciare spesso senza esitare. Anche chi rilanciava a volte aveva la testa che girava: mi ha colpita una signora super chic dalla faccia decisa che stava dando una guerra senza pietà ad un'altra per un lotto che voleva assolutamente. Arrivata a 750 euro, ha alzato la paletta facendo una faccia da oddiomio-cosa-sto-facendo!

Beside me, I have seen a girl buying a Dior black dress (I wanted it!) for only 200 euros. She was moved ! She smiled alone! She kissed her boyfriend! I was so happy for her (but if I had had this cursed paddle…)

Accanto a me invece, ho visto una ragazza fare un affare con un vestito Dior nero (lo volevo!) per soli 200 euro. Era emozionata! Sorrideva da sola! Ha baciato il ragazzo! Ero contenta per lei (ma se avessi avuto questa maledetta paletta...)

Miss Cici, with whom I was, had a lot of empathy for the auction beater who has pronounced numbers for many hours (I will have his voice overhead for the remaining of my days), and she has drunk various liters of water to his health.

Miss Cici, con cui stavo, provava molta empatia per il battitore che ha pronunciato cifre per diverse ore (avrò la sua voce in testa per il resto dei miei giorni), e all'uscita lei ha bevuto diversi litri d'acqua alla sua salute.

The women I appreciated the most were the eccentric ones on which I imagined Evelina Levi Broglio's dresses very well. Would you like to read two posts about eccentric women (in french)? Go here and here to Accro de la Mode!

Le signore che più mi sono piaciute però sono state quelle eccentriche sulle quali immaginavo benissimo i vestiti di Evelina Levi Broglio. A questo proposito, volete leggere un paio di post sulle signore eccentriche di una certa età? Andate qui e qui da Accro de la Mode!

And the Kellys, you will ask me. All of us we asked ourselves about them. When the first Kelly arrived, all of people were excited, and when the thousands of euros have been multiplied, all the people have ooh! and aah! watching one anothers. A Kelly has been adjudicated for more than 8000 euros (ooh! But a fur of eremina - poor animal - of Carlo Tivioli has been adjudicated for 10000 euros. Nothing less). We all wanted a Kelly, and we should have signed an agreement before: Evelina had such a number of Kelly, that hop! we could have taken one each without fighting, and returning at home happy (and without mortgage on the house).

E le Kelly, mi chiederete. Tutti in sala ce lo chiedevamo. Quando è arrivata la prima Kelly, tutti si sono agitati, e quando le migliaia di euro si sono moltiplicate, tutti hanno fatto ooh! e aah! guardandosi gli uni e gli altri. Una Kelly è stata aggiudicata a più di 8000 euro (ooh! Ma una pelliccia di eremina – povera bestia – di Carlo Tivioli è stata aggiudicata a 10000 euro. Niente meno). Tutti volevamo una Kelly, e avremmo dovuto metterci d'accordo prima: Evelina aveva un tale numero di Kelly, che hop! ne avremmo potuto prendere una ciascuno senza combattere, e tornarcene a casa felici e contenti (e senza ipoteca sulla casa).

Evelina, when she loved something, bought the same thing in all the possible models. An argument with her husband? She asked her driver to go to Geneva at Hermes, and she bought all the store (truth! The beautiful thing with Evelina, is that I don't need to invent amazing stories because she already invented them). So do I, when I want to overcome stress I love to go to shopping…

È che Evelina, quando amava, non contava (è il caso di dirlo): comprava una stessa cosa in tutti i modelli che c'erano. Un litigio a Cortina con il marito? Ha chiesto all'autista di portarla a Ginevra da Hermès, e si è comprata il negozio (vero! La cosa bella con Evelina, è che non ho bisogno di inventare storie allucinanti perché se le è già inventate lei). Anch'io quando voglio passare lo stress amo fare shopping...

Anyway don't believe all the lots were sold of hight prices: a shirt has been sold for 40 euros, and a lot of 46 shirts for approximately 120 euros (2,6 euros to T-shirt, less than from Salvation Army).

Non credete però che tutto sia stato venduto a dei prezzi assurdi: una maglia è partita per 40 euro, e un lotto di 46 magliette per circa 120 euro (2,6 euro a maglietta, meno che da Emaus).

Conclusion: same as introduction: luckily I did not have a bidding paddle!

Conclusione: uguale all'intoduzione: meno male che una paletta non ce l'avevo.




31 commenti:

Alice In Fashionland May 13, 2010 at 4:22 PM  

Wow, I wish I'd have been there!!

Musadinessuno May 13, 2010 at 4:31 PM  

Che avventura! Grazie per questo racconto così vivace, mi è sembrato di esserti seduta accanto! ^^

almacattleya May 13, 2010 at 4:42 PM  

Beh se c'è chi ha fatto un affare, mi sarebbe piaciuto esserci però... ma quelle signore che alzavano sempre la paletta avevano un tic per caso? Perché in alcune casi non le capisco. Anche se la Kelly è una delle borse più ambite, mi chiedo se davvero ne vale la pena svenarsi in quel modo. Forse qualcuno adesso storcerà il naso a questa mia affermazione, ma in certi casi non capisco davvero le persone.

Blue is in Fashion this Year May 13, 2010 at 4:56 PM  

Che bello che sei andata!
Mi sono beccata anche un servzio al tg4 di quest'asta (non che io lo guardi il tg4 eh, stavo facendo zapping ovviamente :D) ma il tuo racconto è decisamente più divertente!
Love your reports, tantissimo!
Prima o poi spero anche di conoscerti da qualche parte... :)

AlicePleasance May 13, 2010 at 4:57 PM  

L'elettricista che sta lavorando a casa mia una Kelly avrebbe potuto permettersela. Eccome...

Sarah May 13, 2010 at 5:50 PM  

che resoconto divertente!io avrei tanta paura ad andare ad un'asta, tanta quanto il desiderio di andarci penso, perchè ho paura che in quel momento il demone dello shopping si impossesserebbe di me, e acquisterei di tutto!! impossibile rimanere lucida in un momento così:)

arwen May 13, 2010 at 5:53 PM  

moi, je dis malheureusement! une telle opportunité, ça ne se refuse pas! tu es trop raisonnable!toutes ces merveilles et parfois à des prix si raisonnables...dire qu'il y avait des ceintures comme j'aime...

simona May 13, 2010 at 6:36 PM  

bello bello,adoro il vintage. mi sono innamorata di alcuni pezzi che ho visto nelle tue foto,non so come tu abbia potuto resistere :)
un bacio
simona

http://fashionuance.blogspot.com

Lela - seaseight May 13, 2010 at 7:25 PM  

Grandioso questo racconto! Hai reso perfettamente l'idea!! Meno male che non potevo esserci!!

calendula May 13, 2010 at 7:25 PM  

hai deciso di farmi stare male vero?? gli abiti sono FAVOLOSI......... dovevo nascere ricca....

Saretta May 13, 2010 at 8:02 PM  

jajajajaja e meno male che non sono venuta anche io, sennò non uscivo viva :D

:*

BaiLing May 13, 2010 at 8:04 PM  

Che bello il tuo resoconto Cécile!
Lo aspettavo con ansia da martedì!!!
Mi hanno incantata soprattutto gli aneddoti su Evelina (che meraviglia poter litigare con il marito e farsi passare il nervoso a Ginevra da Hermés... l'ho subito raccontato al Signor G.!!!) e l'episodio della ragazza che si è accaparrata il vestito di Dior a 200 euro.
Immagino già che emozione! Anche io avrei sorriso da sola! Anzi... avrei riso e zompettato in giro per la gioia probabilmente :-DDD
Sai che sto ancora piagnucolando su quella Kelly color miele?!
Invece di fissarmi sulle borsette avrei dovuto provare a fare un'offerta d'acquisto per i guanti o il set di 45 fazzoletti... secondo me qualcosa mi sarei accaparrata :-P
Un bacione :-***

Loving Chiaradeanna May 13, 2010 at 8:09 PM  

Che post avvincente Cécile! Mi hai fatto venire voglia di partecipare ad un asta..ma come mi tengo aggiornata su date e luoghi? E' posibile partecipare liberamente o su invito? consigliami consigliami ;-D

rossovelvet May 13, 2010 at 8:16 PM  

Che bello questo post!! Le aste devono essere un vero scampolo di sociologia per lo spettatore... che ridere l'aneddoto del negozio Hermès !!

Nathalie Maggiori May 13, 2010 at 8:16 PM  

Cécile, ti adoro! Dovresti seriamente considerare di fare la scrittrice, saresti davvero portata! Scrivi tutto in modo scorrevole, e lasciando una gran curiosità al lettore (nonchè il sorriso -beh, almeno il mio!).
Avrei voluto vedere la ragazza del vestito nero di Dior e quella dell'offerta da 750 euro..e anche le signore che hanno combattuto per una Kelly...chissà che esperienza dev'essere stata, anche solo per vedere tutto questo (e senza paletta!)

sioux May 13, 2010 at 8:22 PM  

che bella esperienza deve essere stata! super divertente! veramente un mondo incredibile quello di Evelina! grazie cecile di questa relazione veramente molto interessante!

Anaïk May 13, 2010 at 8:37 PM  

Magnifique expo, j'aurai bien subtilisé un Birkin ou deux !

ba May 13, 2010 at 8:46 PM  

per fortuna io non ero proprio presente sebbò la paletta la strappavo al vicino!!!

L'armadio del delitto May 13, 2010 at 8:49 PM  

@ Almacattleya: in generale, non capisco come si possa spendere così tanto per una borsa, anche se trovo la Kelly molto affascinante. In questo caso però, capisco chi è collezionista e vuole acquisire un pezzo di collezione. Erano presenti diversi collezionisti (di cui una signora che ha già 500 Kelly!) Il collezionismo mi ha sempre affascinato!

@ Blue: haha il tg4, mi ero dimenticata della sua esistenza!
Se sei a Milano, sarà facile incontrarci!

@ Sarah e Simona: bisogna compilare qualche modulo e prendere la preziosa palletta all'ingresso. Io ho deciso di non prenderla, così niente tentazioni!

@ BaiLing: non mancano gli aneddoti su Evelina! La storia di Ginevra però è la mia preferita!
Un vestito Dior a 200 euro in effetti è un ottimo affare! Anche i fazzoletti, le borsette non firmate ed altri lotti erano interessanti.
Chissà chi ha preso il Kelly color miele? Comunque fra i presenti Miss Cici ha riconosciuto la commessa di un negozio di vintage in cui eravamo appena stati: là forse potremo ritrovare qualche vestito o accessorio appartenuto ad Evelina!

@ Chiara: Per partecipare, basta andare: l'ingresso è libero.
Puoi trovare delle spiegazioni su come funziona un'asta qui:
http://larmadiodeldelitto.blogspot.com/2010/05/how-does-auction-works-il-ponte-auction.html
Per quanto riguarda l'informazione su date e luoghi, direi che bisogna seguire il sito Internet delle case di aste che ti interessano.
Se vai ad un'asta, raccontami!

@ Nathalie: oh mi fai emozionare!
Avevo paura di essere troppo prolissa (e anche poca voglia di tradurre in inglese...) e non ho raccontato tutti gli aneddoti, anzi! Per esempio ho saltato la descrizione delle telefonate: ogni volta che c'era un pezzo un po' importante in palio, una o più persone rialzavano il prezzo al telefono... l'asta diventava un po' più lenta, e che suspense: chi telefonava era hyper convinto, e non lasciava il pezzo facilmente!

clorofilla May 13, 2010 at 9:14 PM  

Che storie!A me fanno impazzire quelle valigie della terza foto *___*
E poi quelle giacchette?
Che sofferenza =(

iole May 13, 2010 at 9:54 PM  

che bello...troppe cose carine...e poi quel vestito giallo...
xoxo

Laura May 13, 2010 at 10:03 PM  

Chissà come eri agitata!! Io sarei andata in fibrillazione anche senza paletta!

Ella May 13, 2010 at 10:12 PM  

Che figata!! Meno male che non ci sono stata, una grande tentazione difficile da resistere...

Kylie May 13, 2010 at 11:21 PM  

Almeno ti sei goduta l'atmosfera e l'eccitazione di vedere tutti questi pezzi desiderati e conquistati!

Bellissimo.

Baci

irene May 14, 2010 at 6:35 AM  

ma che meraviglia, quanto mi sarebbe piaciuto partecipare ad un'asta del genere...
deve essere stato interessantissimo!
un'amica di mia mamma ha in soffitta ( si, in soffitta!!!!) un baule di Vuitton, ha promesso che sarò la prima persona a cui lo dirà quando deciderà di disfarsene, ma temo che anche per allora non me lo potrò permettere...

PUNKIE May 14, 2010 at 8:30 AM  

ahaha Cecilè veramente è stato meglio che tu non avessi la paletta! mamma mia quante cose interessanti!!

Tibisay May 14, 2010 at 9:05 AM  

Che bellezza, che emozione, che invidia!!!

isabelle May 14, 2010 at 9:28 AM  

En effet! Cela doit provoquer de belles montées d'adrénaline ces ventes aux enchères! Il doit bien y avoir, parmi le public qui n'ont pas tant de puissance financière et qui doivent se ruiner !
Merci pour le clin d'oeil!
Nos billets sont en harmonie!

MELISSA Z. May 14, 2010 at 2:59 PM  

Che bella esperienza deve essere stata! Il tuo racconto mi ha affascinata!

www.abitoffashion.com

Lizzy May 14, 2010 at 5:36 PM  

dev'essere stato divertente partecipare ad un'asta...oddio forse senza paletta non tanto!!! ihihihihihi

a parte gli scherzi, piacerebbe molto anche a me vederne una...

un bacio e buon weekend

Stefania May 17, 2010 at 6:26 PM  

Mi hai fatto sognare <3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP