Friday, February 26, 2010

Benetton

È buffo, mi fa pensare alle installazioni del servizio di Jalouse, ma più spettacolare, ho pensato arrivando allo showroom di Benetton, martedì sera, per la presentazione della collezione autunno-inverno 2010 di United Colors of Benetton, Sisley, Playlife e Undercolors.

Le installazioni si impossessano della moda? L'idea non mi dispiace affatto.

*****

It's funny, it makes me think to Jalouse's editorial, but more spectacular, I said to myself while arriving at Benetton's showroom on tuesday evening, to attend United Colors of Benetton, Sisley, Playlife and Undercolors autumn-winter 2010 collections presentation.

Are installations becoming part of fashion? I'd like the idea.

E così il visual designer Sergio Colantuoni ha giocato sull'ambiguità fra arte e moda, e appena entrata, mi sono trovata in una stanza tipo “un sacco di mise già pronte nella giungla in mezzo ai serpenti”. Mi sono detto fantastico! Fa guardaroba di un'esploratrice super organizzata! Ed ho guardato le istallazioni in tutti gli angoli (non sono mai molto rapida davanti a queste cose: non andate mai al museo con me).

So Sergio Colantuoni, the virtual designer, played with the ambiguity between art and fashion, and as soon as I entered the room I was in a room like “a lot of already prepared get-ups in the jungle in the middle of snakes”. I thought “Fantastic! It's like a super organised explorer dressing room! And I watched at every corner of the installation (I'm never fast looking at these kind of things: never go to a museum with me).

Due stanze dopo, ho fatto oh! vedendo la collezione Benetton che era presentata come dei riquadri di vestiti da bambola. Non è adorabile?

Two rooms after, I said oh! seeing Benetton's collection being presented like squarings of doll clothes. Isn't it adorable?

Dopo ho fatto un giro per Milano a dorso di muflone (questo, è per fare una battuta a quelli che hanno creduto sul serio che fossi una guardiana di faro).

Buon week end a tutti!

*****

After that, I went for a ride in Milan on a mouflon's back (this is to make a joke for those who believed I was a lighthouse guardian).

Have a nice weekend!




Wednesday, February 24, 2010

Flowers bomb: a colour splash from the italian fashion bloggers. Get ready, spring is on its way!

L’ora in cui scrivo questo post, è hem... tardi, ma sono così contenta! Contenta e stanca, molto stanca!

Devo dire che era da un po’ che mi dicevo che 1/ le fashion blogger italiane non si conoscono necessariamente fra loro (d’altronde è per questo che ho creato il gruppo Facebook Italian Fashion Bloggers) 2/ Il fenomeno dei blog di moda sta crescendo ma è ancora poco conosciuto in Italia (ma sono fiduciosa… simpatico + gratuito è una formula che funziona in tutti i paesi).

*****

When I’m writing this post is, well, late, but I’m so happy ! Tired and happy!

I must tell you it’s a long time I say that 1/ Italian fashion bloggers do not know each other (and that’s why I created the Facebook group Italian Fashion Bloggers) 2/ The fashion blogs phenomenon is growining in every country, but it’s still little known in Italy (but I’m sure it will... nice and for free, it’s a winning formula in any country).

Da quando Tuzi aveva raggruppato un bel po’ di blogger per una buona causa, avevo voglia di tentare di nuovo l’esperienza, solo per il piacere.

Dato che Irene si chiedeva cosa fare per fare notare il suo blog, le ho proposto di creare un evento che avrebbe raggruppato un sacco di blogger, che così ci saremmo conosciute tutte, per esempio pubblicando tutte quante un outfit sulla stessa tematica lo stesso giorno. L’idea le è subito piaciuta, ed abbiamo lanciato l’evento!

Signore e signori, 86 blogger hanno risposto all’appello e si sono vestite con un outfit floreale. Inoltre, anche un uomo ha deciso di accettare la sfida: bravissimo Francesco!

L’evento è già su Boop, Blogposh, Cultumedia, Girlpower, Blue is in fashion this year, e fra poco su Cosmopolitan (yeah!), senza parlare del fatto che Donna Moderna ci ha invitate a seguire la fashion week di Milano (non è uno scherzo!)

Insomma, sono contenta, contentissima nel mio vestito a fiori, vintage ovviamente, e londinese.

Per rispondere alle domande che vi state facendo sulle mie foto :

Sì, faceva caldo quando ho fatto le foto
No, non avevo freddo, d’altronde ho anche visto uno fare il bagno (diverse volte!)
Sì, ero in Liguria
Sì, sono una guardiana di faro, ed è per questo che ho il tempo di bloggare.
Sì, abbino sempre i miei abiti ai fari (domani, faro blu, fiori blu!)

Ok, smetto di raccontare tutto ciò che mi passa per la testa, e vi do la lista delle blogger che indossano qualcosa di fiorito oggi. Grazie GRAZIE a tutte del vostro entusiasmo!

*****

Since Tuzi grouped some bloggers together for a good purpose, I wanted to try again, just for fun.

Since Irene was asking herself what to do to make people notice her blog, I proposed her to create an event with a lot of bloggers, so we would have finally known each other, for instance publishing an outfit with the same theme altogether.

Ladies and gentlemen, 86 bloggers accepted and dressed with a flower outfit. Moreover, a man decided to accept the challenge: Francesco, bravissimo!

The event is already featured on Boop, Blogposh, Cultumedia e Girlpower, Blue is in fashion this year, and on Cosmopolitan in ashort while (yeah!), not to talk about Donna Moderna who invited to follow Milan fashion week with them.

So, I’m proud, very proud of my flower dress, which is obviously vintage, and comes from London.

Answering the questions you are asking about these pictures:

Yes, it was warm when I took the pictures
No, I was not cold, I even saw somebody swim in the sea.
Yes, I was in Liguria.
Yes, I’m a lighthouse guardian, that’s why I’ve got enough time to blog.
Yes, I always match my dresses to lighthouses (tomorrow: blue lighthouse, blue flowers!)

Alright, I stop saying anything that passes in my head and I give you the list of the bloggers who participate to the event. Thank you, THANK YOU ALL for your enthusiasm!

http://missletitti.blogspot.com/
http://myfloorisred.blogspot.com/
http://ioleinfashion.blogspot.com
http://www.si-oux.com/
http://starbucksandchanel255.blogspot.com/
http://Mode-moi-selle.blogspot.com
http://thecupcakediary.blogspot.com
http://violacomesincolours.blogspot.com
http://tuzifashiontips.wordpress.com
http://student-flair.blogspot.com
http://fashiontrotter.blogspot.com
http://carmen5closet.blogspot.com
http://7heuresdumat.blogspot.com/
http://mixthismatchthat.blogspot.com
http://www.bibinwonderland.it/
http://eli-livinginmyshoes.blogspot.com/
http://www.jeveronique.com
http://ciarlott.blogspot.com/
http://annazigliotto.blogspot.com
http://www.guady.splinder.com
http://liliasole.blogspot.com/
http://www.ladymarianworld.blogspot.com
http://theskeletonparty.blogspot.com
http://missfefe89.blogspot.com
http://laprincipersadelforum.blogspot.com/
http://reportsofavelvetrose.blogspot.com/
http://lostiledestijl.blogspot.com/
http://alicevr.blogspot.com/
http://stefi285.blogspot.com
http://pensieriinstandby.blogspot.com
http://agonlpagliaio.blogspot.com/
http://iwannalooklikesienna.blogspot.com/
http://www.pigchic.com/
http://www.coopstyle.com
http://www.teaspoonsofme.blogspot.com/
http://chiaradeanna.blogspot.com/
http://themaidenbrunette.blogspot.com/
http://missvelvetbow.blogspot.com/
http://thechicblonde.blogspot.com
http://lidlstyle.wordpress.com
http://www.blueisinfashionthisyear.com/
http://www.nayralaise.com/
http://theminetteissue.blogspot.com/
http://thefashionforbreakfast.blogspot.com/
http://rikinablog.blogspot.com/
http://factorystyle.blogspot.com/
http://roseapois.blogspot.com/
http://www.abitoffashion.com/
http://voguette-themissinglink.blogspot.com/
http://bestofblonde.blogspot.com/
http://angelaswardrobe.blogspot.com/
http://theblondiestales.blogspot.com/
http://simpleglamourgirl.blogspot.com/
http://samuelepaladini.blogspot.com/
http://bbby.wordpress.com/
http://vyrtuosa.giovani.it/
http://pilloledimoda.blogspot.com/
http://www.stefaniarocks.com/
http://www.barbielaura.com/
http://stylekingdom.com/teresa/
http://elisazampieri.eu/blog/
http://elivseli.splinder.com/
http://egoefilo.wordpress.com/
http://stilestilestile.blogspot.com/
http://dressupfor.blogspot.com/
http://itismartina.blogspot.com/
http://www.this-is-me-then.com/
http://penny-stylenotes.blogspot.com/
http://thescentofobsession.blogspot.com/
http://rano83.blogspot.com/
http://sardorialist.blogspot.com/
http://kireigirldamadrid.blogspot.com/
http://fashiondollshouse.blogspot.com/
http://nelmioangolino.wordpress.com/
http://del-autrecotedumiroir.blogspot.com/
http://www.modeinitaly.blogspot.com/
http://www.shopaholiche.com/
http://punkieshoes.blogspot.com/
http://ciambelleagogo.splinder.com/
http://lightstealerwear.blogspot.com/
http://ssshopaholic.blogspot.com/
http://thegirlwiththerednose.blogspot.com/
http://princesspam.iobloggo.com/




Monday, February 22, 2010

Fifi Lapin

Fifi Lapin ed io condividiamo lo stesso gusto per gli abitini, i colori e l’estate. Fifi ed io condividiamo (quasi) lo stesso armadio. Certo, Fifi indossa Charles Anastase oYves Saint Laurent, mentre io mi accontento di vintage. Ma secondo voi, è possibile ispirarsi a Fifi non possedendo niente di lussuoso?

Fifi Lapin and I share the same fascination for dresses, colours and summer. Fifi Lapin and I (almost) share the same closet. Sure enough, Fifi wears Charles Anastase or Yves Saint Laurent clothes, while I’m satisfied with vintage. According to you, is it possible to be inspired by Fifi with no expensive cloth?

Ho deciso di lanciarmi la sfida di vestirmi come lei esclusivamente con degli abiti vintage che ho nell’armadio, aggiungendo solo qualche accessorio Zara o H&M, degli occhiali da sole perché era troppo luminoso, e le mie scarpe Chie Mihara.

Per cominciare, un vestito a fiori per imitare il vestito a pois di Fifi, e la mia sciarpa giallo mostarda Zara.

*****

I decided to challenge myself: to dress like her just with the vintage clothes I’ve got in my closet, only adding some Zara or H&M accessories, sunglasses because it light was too bright, and my Chie Mihara shoes.

To begin, a flowered dress to imitate Fifi’s polka-dots dress, and my Zara mustard-yellow scarf.

Un abito rosa vintage, regalato dalla suocera, e la mia borsa a tracolla, anche vintage.

A pink vintage dress, a present by my mother-in-law, and my shoulder strap bag.

Un vestito colorato, ancora e sempre vintage, e dei collant grigi Zara (eh sì, ero al mare questo week end, e faceva caldo!)

A coloured dress, vintage as always, and grey Zara tights (well, yes, I was at the seaside this weekend, and it was warm!)

Un look per bene, con una gonna fatta dalla mamma nel 1982 e una blouse H&M.

A smart look, with a mom-made skirt from 1982 and an H&M blouse.

Un look marinaio, tutto vintage – ho anche trovato un fiocchetto bianco!

A completely vintage sailor’s look – I found a white bow too!




Thursday, February 18, 2010

A.P.C.

Allora queste nuove tendenze estive, come sono? È molto semplice: sono belle, sono desiderabili, e solo a guardare la collezione A.P.C., il mio conto in banca si riduce come una pelle di zigrino.

E INVECE NON HO ANCORA COMPRATO NIENTE!

Il piatto, mi ci sono abituata, e sono quasì pronta a portare dei mocassini per bene. La gonna mostarda, l'onnipresenza di jean, la maglia a righe retro e i shorts, dico sì! Sono facili da portare, e dato che tutti hanno già dei shorts o una marinière nell'armadio, saremmo alla moda senza fare follie, meno male.

*****

So, how are these new summer tendencies? It's pretty simple: they are beautiful, desirable, and just looking at the A.P.C. collection my bank account shrinks like the Wild Ass's Skin.

ANYWAY I HAVEN'T BOUGHT ANYTHING YET!

Well, flat shoes, I got used to them, and I'm almost ready to wear "square" mocassins.

Mustard skirts, omnipresent jeans, retro striped shirt, short pants, I say yes! They're easy to wear, and since everyone's already got short pants or a striped shirt in their closet, we'll be fashionable with no need to spend all of our money. Fine.


Invece non ho parka... e invece mi piace! Diciamo che il mio passato di nipote di cacciatori mi ha resa vegetariana e anti-kaki, anche se in realtà mi piace (la parka, non la caccia).

Estate 2010, ti aspettiamo!

Vuoi più Armadio? Vai da Superfluamente!

*****

On the other hand, I've got no parka... but I like them! Let's say my hunters' nephew past made me a vegetarian and anti-kaki, even if I like it (I like parkas, not hunting).

Summer 2010, we are waiting for you!

You need more Armadio? Go to Superfluamente!




Wednesday, February 17, 2010

Fashion travelling

Ho una cattiva notizia: i francesi sono in vacanza (oh! gelosia intensa!) e noi no. Peggio: i francesi saranno di nuovo in vacanza in aprile (oh! disperazione immensa!) e noi no.

I've got bad news: the French are on holiday (oh! intense jealousy!) and we're not. What's worse: the French will be on holiday again in april (oh! endless despair!) and we won't.


Foto John Rawlings

E quindi quando telefono alla mia famiglia francese in febbraio, suona così:

- Pronto! Mamma? Sono l'armadio! Come stai?
- Bene, benissimo, oggi siamo andati a sciare, e tu?
- Beh no io no.
- Ma BISOGNA prendere il sole, ma chérie, ho visto il tuo blog, sei tutta pallida! Qui ci sono anche i tuoi cugini, stiamo facendo le crêpe, ah ma è vero che non siete in vacanza, voialtri!

Quando riattaco, ho l'impressione di essere ancora più pallida.

A questo punto, comincio ad immaginarmi di partire per il giro del mondo, al pari di queste signore, immortalizzate da John Rawlings.

Viaggerei con la mia collezione di cappelli, di foulard e di guanti, avrei un cappotto diverso da abbinare ad ogni tenuta, e...

"Avresti bisogno di due portatori per i tuoi bagagli" ha detto il signore del delitto.
Vabbé, dobbiamo essere più modesti allora: andiamo qualche giorno al mare! *

* Da brava drogata di Internet che sono, non crediate che smetterò di bloggare!

*****

So, when I call my French family in February, it goes like this:

- Hello! Mom? I'm L'armadio! How are you?
- I'm fine, very fine, we went skiing today, what about you?
- Well no I did not.
- But you MUST sunbathe, ma chérie, I've seen you blog, you're so pale! Your cousins are here too, we are cooking crepes, ah yes, it's true you are not on holiday!

When I hang up, I've got the feeling to be much paler.

So, I start dreaming to leave for a world tour, just like these ladies, immortalized by John Rawlings.


I'd travel with my collection of hats, foulards and gloves, I'd have a different coat to match every outfit and ...

"You'd need two loaders for your luggage" Mr. Del Delitto said.
Alright, we've got to be more modest then: let's go some days to the seaside! *

* As a true Internet addict, do not think I'll stop blogging!




Monday, February 15, 2010

Fashion bloggers

Skirt and cardigan Zara, Sweater Zadig & Voltaire, Boots vintage, Green Ape Piaggio

Hello!
Solo un saluto per ringraziare GirlPower di avermi citata nell'articolo "professione fashion blogger".

A proposito di blogger di moda italiane, ne approfitto per segnalare a chi non lo sa ancora il gruppo "Italian Fashion Bloggers" che ho creato su Facebook, dove ognuna può pubblicare il link del proprio blog e una foto per farsi conoscere. Le lettrici sono anche loro le benvenute in questo gruppo!

*****

Hello!
Just a greeting to thank GirlPower for having quoted me in the article “profession fashion blogger”.

Talking about Italian fashion bloggers, I take the opportunity to point out to the ones who still don’t know it, the Facebook group “Italian Fashion Bloggers”, where everyone can publish her blog’s link and a picture to let people know about herself. Readers are welcome too in the group!




Friday, February 12, 2010

I travestimenti più assurdi!

Quanto ho riso, amici miei, quanto ho riso leggendo i vostri commenti sul peggiore travestimento! Vi ringrazo dei vostri buffissimi racconti!

Il commento più buffo è stato quello di Eve G! Eve di cui il blog di moda delirante è una pura meraviglia!

*****

How much I laughed, my friends, reading the comments of this post! Thank you for your truly funny stories!

Eve G wrote my favourite comment! Eve, whose delirious fashion blog is pure marvel!
Quando andavo a cavallo, facevo dei concorsi ma non vincevo mai.
Avevo sempre una buona scusa, tipo cadevo, o anche una volta la musica mi sconcentrava così tanto (passavano della musica mentre stai soffrendo a saltare degli ostacoli di 1,20 metri, è fantastico) e così cantavo la canzone e ovviamente il mio cavallo si rifiutava di saltare tutti gli ostacoli.

Un giorno, abbiamo fatto un consorso travestito (avevo 12 anni all'epoca dei miei concorsi) e avevo fatto un bellissimo travestimento da ape con delle ali in pluriboll, delle righe gialle, e il mio cavallo era travestito da fiore enorme.

Non immagini la difficoltà per farlo saltare.

Ho ovviamente fallito tutto, tranne il premio del migliore travestimento!!
E finora è rimasto la mia sola vittoria di equitazione! :)

*****

When I went horse riding, I used to take part of some competition, but I never won.
I always had a good excuse, like I fell, or once the music distracted me so much (they put on music when you’re struggling to jump hurdles 1,2 meters high, it’s great) so I sang the song and my horse refused to jump the hurdles.

One day, we took part in a competition where everybody was disguised some way (I was 12 at that time) and I had a beautiful dressing-up: I was a bee with bubble wrap wings, yellow stripes, and my horse was disguised as a giant flower.

You cannot understand how much I struggled to make him jump.

I obviously failed everything but the best dressing-up prize!!
And, until now, it has been my only horse riding prize!

Ed ecco il travestimento di Elena:

è la prima volta che scrivo in un blog, e per iniziare con simpatia ti racconto il mio fantastico travestimento dell'anno scorso: Marge Simpson, con tanto di parrucca azzurra che solo per tenerla dritta dovevo camminare con una mano sulla testa, cerone giallo e un bellissimo vestito verde cucito da me e ricavato da una tenda acquistata all'Ikea, per completare una collana di perle tarocca presa dai cinesi...e ovviamente calze gialle ....ero uno spettacolo...mamma mia...non so proprio cosa mi sia saltato in testa...non ho foto perchè ho voluto eliminare dai ricordi quella terribile giornata!!

*****

And here you are Elena's comment:

It’s the first time I write in a blog, and to begin nicely I tell you about my fantastic last year disguisement: Marge Simpson, with a blue wig so big I had to walk with a hand on my head, yellow greasepaint and a beutiful green dress I made from a tent I bought at Ikea, and a chinese plastic pearls necklace ... and obviously yellow socks ... I was spectacular .. mamma mia ... I don’t know what I was thinking when I dressed up like that ... I have no photos because I wanted to get rid of any reminder of that terrible day!!

Vitti e Virginia hanno anche loro dei ricordi di travestimento molto simpatici:

Vitti:
un anno mi sono vestita da esploratrice, con bermuda, camicia color khaki, scarponcini e cappello da esploratore (il cappello in paglia tipico delle zone asiatiche arrivava da un lontano viaggio ed è quello che mi ha dato l'ispirazione). Sono entrata ad una festa in un locale appesa ad un palo che due miei amici sorreggevano sulle spalle, ovviamente erano vestiti da cannibili, con calzamaglia e lupetto nero, gonnellino di finta paglia e parruccone ricciuto nero.

*****

Vitti and Virginia have very nice souvenirs of their disguisements too:

Vitti:
Once I dressed up as an explorer, with bermuda pants, kaki shirt, heavy boots and explorer hat (the tipical straw hat I had from a far away trip that inspired me). I got into the party hanging from a stake two friends of mine brought on their shoulders, naturally they were dressed up like cannibals, with black hose and polo neck, false straw skirt and huge curly black wig.

Virginia:
Bè...un pò mi vergogno a raccontarlo..durante il liceo, mi sembra in seconda liceo, decidemmo di fare una festa in maschera a casa di una compagna di scuola.Sapevo che c'era il mio grande amore (ma lui non sapeva di esserlo), così per far colpo su di lui decisi di essere alla moda (?) travestendomi da...Lucia dei Promessi Sposi!! Ovviamente tutti mi scambiarono per Rossella O'Hara nella scena di lei povera con l'abito marrone e la retina in testa..ma io ripetevo stizzita che ero proprio Lucia.
Sai come finì con il tipo?Che scelse una ragazza travestita da coniglietta di Playboy.

*****

Virginia:
Well, I’m a bit ashamed to tell you... at high school, we decided to organize a masked party at a schoolmate’s home. I knew there would have been my great love (he didn’t know he was it), so I decided to capture his attention by dressing-up like Lucia of the “Promessi Sposi”!! Clearly enough, everybody took me for Rossella O’Hara in the scene where she is poor with the brown dress ... I repeatedly told eveybody I was really Lucia.
You know what happened with the guy? He chose a Playboy bunny-girl disguised girl.

A proposito di travestimenti, avete visto i due Norvegesi che hanno rincorso la macchina di Google Street View vestiti da sommozzatori?

Talking about disguisements, did you see the two Norwegians who run after Google Street View car disguised as skin-divers?




Wednesday, February 10, 2010

Carnevale


Foto da The Cherry Blossom Girl

Oggi si tratta di ridere un po': qual è il travestimento più incredibile o più assurdo che avete mai indossato (o che prevedete di indossare)?

*****

What is the most incredible or the most absurd Carnival dressing-up you ever wore (or you plan to wear)? 




Monday, February 08, 2010

From my childhood on, in Saint Martin d'Hères, I only wear Anet Vintage Club

Pochi giorni fa, una ragazza francese mi ha proposto di diventare fan su Facebook di Anet Vintage Club, un negozio online di vestiti vintage scovati con amore. Siccome non sono fan di ciò che non conosco, sono andata a curiosare sulla sua pagina Facebook e sul sito, e ho scoperto che "l'associazione, a scopo puramente lucrativo, propone degli articoli detti vintage perché va di moda. Il Anet Vintage Club sa di gioia di vivere e di felicità di perdere tempo a Strasbourg Saint Denis." Beyoncée e Michelle Obama, attrate dalla fama internazionale del negozio, non si separano più del loro vestito Anet Vintage Club.

A few days ago, a French girl proposed me to become a fan of Anet Vintage Club on Facebook, an online store selling vintage clothes thrifted with love. Since I'm not a fan of what I don't know, I went on her Facebook page and on the site, and I discovered that "the club, with a solely lucrative purpose, proposes vintage named items because it's fashionable. The Anet Vintage Club smells of joy of living and of the happines lying in losing time in Strasbourg Saint Denis." Beyoncée and Michelle Obama, attracted by the worldwide fame of the shop, can't help but wear their Anet Vintage Club dress.

Inoltre, il negozio propone "una tuta Pranzo sull'erba / Festa dei vigili del fuoco";

"Lunch on the grass / Firemen party suit";

"una giacca da parocchiana", o ancora una gonna medievale diventata bustier.

"a parishioner jacket", or a medieval skirt become a bustier too.

Miss Provincia Rhône-Alpes ed io siamo diventate fan e non lasciamo più il nostro vestito in stile Pamela Ewing.

Miss Rhône-Alpes and me, we became fan and can't leave our Pamela Ewing style dress alone.




Friday, February 05, 2010

Second Skin

In questi tempi, sono molto soddisfatta di questo blog, perché basta che faccia un post in cui chiedo tale regalo di Natale, la santità o il bel tempo, e hop! Mi cadono dal cielo! Ne deduco che d’ora in poi tutto sarà più facile, e quindi chiedo ora di assomigliare a Second Skin, il mio ultimo colpo di fulmine bloggesco. Quindi vorrei:

In these days I’m really satisfied by this blog, because it sufficies I write a post asking that present, holiness, or nice weather, and hop! things just fall from the sky. So I deduce everything will be easier from now on, therefore I ask to look like Second Skin, my last blogging love at first sight. So I’d like:

I suoi short semplici semplici e il nodo rosso proprio così da abbinare alla borsa rossa che ho già (grazie Antonella!)

Her simple simple shorts and the red ribbon just like that in order to suit the bag I already have (thanks to my friend Antonella!).

Il suo trench (però il signore del delitto sta per ricevere un Burberry in regalo!!!)

Her trench coat (anyway, Mr. Del Delitto is soon going to get a Burberry one!!!)

La sua tuta, ma soprattutto degli accessori esattamente dello stesso colore (sono brava ad avere degli accessori quasi dello stesso colore, ma non esattamente, argh!)

Her suit, but particularly some accessories of exactely the same colour (I’m good in wearing accessories of almost the same colour, but not exactely, argh!)

I suoi sandali, hiii!

Her sandals (hiiiii)

Il suo enorme cardigan (anche se ne ho già non-so-quanti).

Her enormous cardigan (even if I don’t know how many I’ve already got).

Tutto? Sì, tutto.

Everything? Yes, everything.

Il suo stile in generale, perché non tutte si possono permettere di andare in giro così.

Her overall style , because not so many can allow themselves to go out dressed like that.

La sua collezione di cappelli.

Insomma Second Skin è favolosa, le sue foto con lo sguardo verso alto sono favolose, e vende un sacco di cose favolose su Etsy. Sono gelosaaa! Voglio diventare lei!

*****

Her collection of hats.

To sum up, Second Skin is fabulous, the photos where she looks up are great, and she sells a lot of beautiful things on Etsy. I’m gelouuuus! I want to become her!




Thursday, February 04, 2010

Casting Benetton: "It's my time"

Divertenti, provocanti, iconoclaste, le campagne pubblicitarie di Benetton, le conosciamo. D’altronde la mia piccola (grande) famiglia multietnica è una pubblicità ambulante per Benetton: ci dovremmo fare sponsorizzare dalla marca.

Appunto Benetton lancia un grande casting su Internet, It’s my time, alla ricerca di nuovi volti della sua campagna autunno-inverno 2010. Per partecipare al concorso, che si aprirà l’8 febbraio, bisogna creare il proprio lookbook online con foto e video che vi permetterà di presentarvi e di esprimere la vostra personalità.

*****

Amazing, provocative, iconoclastic, we all know Benetton advertising campaign. Actually, my small (big) multiethnic family is a living Benetton advertising: we should get a sponsorship from the brand.

By the way, Benetton is launching a great Internet casting, called It's my time, looking for new faces for its autumn-winter 2010 campaign. To participate (the contest begins on february 8th), you must create a lookbook account with photos and videos, that will allow you to introduce yourself and express your personality.

Scegliendo di cercare dei modelli non professionali su Internet, la marca spera di trovare dei giovani di cui lo stile è unico e sorprendente. Insomma, cambierà un po' dalle modelle intercambiabili (odio le modelle degli anni 2000 perché non riesco a distinguere le une dalle altre!)

Gli utenti del sito sceglieranno 100 vincitori che vinceranno 200 euro in buoni Benetton e compariranno su un lookbook delle nuove tendenze. Poi il 18 marzo, una giuria di esperti designerà i 20 finalisti che diventeranno i nuovi volti della prossima campagna e saranno fotografati a New York.

*****

Choosing to look for non professional models on the Internet, the brand hopes to find youngsters with a unique and surprising style. So, there'll be some change with respect to interchangable models (I hate models of the years 2000 because I cannot distinguish one from the other!).

The site users will choose 100 winners who'll get 200 euros in Benetton vouchers, and will appear on a new trends lookbook. Then, on march 18th, a jury will designate the 20 finalists who will become the new faces of next advertising campaign and will be photographed in New York.




Monday, February 01, 2010

Ankle boots

Dato il successo della raccolta firme contro la nebbia, eccomi sotto il sole inaugurando il mio unico acquisto dei saldi, degli ankle boot Max & Co non proprio pensati per caminare sui pavè (ma ammirate il mio senso dell'arrampicata).

Given the protest against fog's success, here I am under the sun inaugurating my only sales' buy, a pair of Max & Co ankle boots, not actually designed to walk on cobblestone streets (but you should admire my sens of climbing).

A proposito, ma che cosa ci fa una porta (piccolina!) a più di un metro e mezzo dal suolo?

By the way, what does a (small!) door do more than 1.50 metres high above the ground?

Gonna / Skirt Maje - Maglia e cappotto / Sweater and coat Comptoir des Cotonniers - Collant / Tights Wolford - Ankle Boots Max & Co - Foulard / Scarf (regalo, gift) - Occhiali / Sunglasses vintage




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP  

-->