Monday, February 28, 2011

Vintage Vogue

Coucou! I’m back from the Milan fashion week, and I’ll soon tell you all about it, but before that I wanted to post some pages from the two Vogue Italia issues you can flip through online on Vogue’s site to celebrate the first Vogue.it birthday.

Coucou! Sono tornata della fashion week e vi racconterò tutto quanto presto, ma prima volevo pubblicare qualche pagina dei due numeri di Vogue Italia che sono sfogliabili online sul sito di Vogue per festeggiare il primo compleanno di Vogue.it.

The first number dating from November 1965, mostly black and white, gives us some gems, like the transparend rain hat here above (I must find the same!)

Il primo numero, datato novembre 1965, in gran parte in bianco e nero, regala qualche chicca, come sopra il cappello da pioggia trasparente (ne devo trovare uno uguale!)

White and square glasses + shiny raincoat, we’re really in the 60s. The picture beside is super-topical instead.

Occhiali bianchi e quadrati + impermeabile lucido, siamo proprio negli anni 60. La foto accanto invece è super attuale.

Very present-day collars... now you can find them at flea-markets.

Colletti molto attuali... ora si trovano nei mercati delle pulci.

I believed 45 years ago there were less advertisings in the magazines. Wrong! The articles begin after 69 pages of advertising.

Credevo che 45 anni fa ci fossero meno pubblicità sulle riviste. Errore! Gli articoli cominciano dopo 69 pagine di pubblicità.

The first number directed by Franca Sozzani, dating from july-august 1988, contains marvellous reports: above you see Naomi Campbell, so young, photographed by Peter Lindbergh in Deauville.

Il primo numero diretto da Franca Sozzani, datato luglio-agosto 1988 propone dei servizi stupendi: sopra Naomi Campbell, giovanissima, immortalizzata a Deauville da Peter Lindbergh.

A retro report (well, we did not invent the retro fashion) I think Elena Massari would like.

Un servizio retrò (eh sì non abbiamo inventato noi la moda del retrò), che secondo me piacerebbe ad Elena Massari.

Colours, volumes, a not-to-be-missed report.

Colori, volumi, un servizio imperdibile.


Isn’t this Chriztian Lacroix double page fantastic?
Willing to flip through the two Vogues? They’re here just until March 31st!

Non è irresistibile questa doppia pagina di Christian Lacroix?
Voglia di sfogliare i due Vogue? Sono qui solo fino al 31 marzo!

Posted by L'armadio del delitto




Sunday, February 27, 2011

And the winner is...

Navigo a vista, chosen with random.org
Greetings!

You did not win Poppy's clutch? Look at her numerous creations here, you will surely fall in love with some bag, brooch or jewel!

*****

Navigo a vista , scelta con random.org
Complimenti!

Non hai vinto la clutch di Poppy? Vai a vedere le sue numerose creazioni qui, ti innamorerai per forza di qualche borsa, spilla o gioiello!

Posted by L'armadio del delitto




Il gatto della domenica




Monday, February 21, 2011

Giveaway Le Borse di Poppy

What a pity you can’t participate to your own giveaways, because this clutch is telling me “adopt me! adopt me!” It has got all the qualities:

- it is a clutch (in 2011 being a clutch is a quality)
- it’s a unique piece
- I adore its colour
- the brooch is made out of a recycled beer bottle top, browned and forged with hammer and fireplace’s embers, an example of altered art Poppy explained
- then this bag is hand crafted by Poppy who listens to metal music when she saws. This is Poppy’s mistery.

Ah, the blogger’s hard life, she who desiders objects she cannot have.

*****

Peccato che non si possa partecipare ai propri giveaway, perché questa clutch mi sta dicendo "adottami! Adottami!" Ha tutte le qualità:

- è una clutch (nel 2011 essere una clutch è una qualità)
- è fatta di tappezzeria di una qualità ottima recuperata da un tappezziere
- è un pezzo unico
- adoro il colore
- la spilla è fatta con un tappo di birra riciclato, brunito e forgiato con il martello e la brace del caminetto, un esempio di altered art mi ha spiegato Poppy
- e poi è fatta a mano da Poppy, che ascolta metal quando cuce. Non capisco come si può cucire tali borsette carine ascoltando metal. Questo è il mistero Poppy.

Ah! La dura vita della povera blogger che desidera oggetti che non può avere!

To participate to the giveaway, you just need to be Poppy’s follower on her blog, or to click “I like” on Facebook group “Le Borse di Poppy”. Then you need to appreciate her humor, she told me (go read her blog and discover what it means: it’s terrible!).
If you want to leave a second or also a third or fourth comment, you can put a link to the giveaway on Facebook, twitter or your own blog.

The giveaway is open until next sunday at 22:00!


*****

Per partecipare al giveaway, basta essere follower di Poppy sul suo blog oppure cliccare "mi piace" sul gruppo Facebook Le Borse di Poppy. E poi bisogna apprezzare il suo umorismo mi ha detto lei (andate a leggere il suo blog e capirete cosa significa! E' terribile!)
Chi vuole la possibilità di lasciare un secondo, un terzo o anche un quarto commento può mettere in link il giveaway su Facebook, twitter o sul proprio blog.

Il concorso è aperto fino alla prossima domenica alle 22!




Thursday, February 17, 2011

La Mela Cotogna

They talk about collars, they talk about hairbands, they talk about everything my mother liked to see me wearing when I was 8 years old, but during this winter I have hardly seen anything different from a beige coat. Tendencies seen everywhere but in the shops, isn’t it absurd? It remembers me of when I was a teen: the magazines I used to read only advised items that could be found in Paris, 600 kilometers from home. I could admire, but not buy. Well, this year is like ’95, the trend is anywhere but not in the shops where I go! Sure I’ve seen beautiful handmade collars, but I wanted a vintage and cheap one (the art of getting things complicated). Sure there are hairbands everywere, but they hurt me and I always end up taking them off before the end of the day.

Si parla di colletti, si parla di cerchietti, si parla di tutto ciò che alla mamma piaceva vedermi portare quando avevo 8 anni, ma questo inverno nei negozi non ho visto granché tranne dei cappotti beige. Delle tendenze che si vedono sulle riviste ma non nei negozi, non è assurdo? Mi ricorda quando ero adolescente: le riviste che leggevo consigliavano solo marche che si trovavano a Parigi, a 600 chilometri da casa mia. Potevo ammirare, ma non comprare! Beh quest'anno è uguale al 95', la tendenza è ovunque ma non nei negozi in cui la cerco! Certo ho visto dei bellissimi colletti handmade, ma io ne volevo uno di pizzo vintage poco caro (l'arte di complicarsi la vita). Certo ci sono dei cerchietti ovunque, ma mi fanno male e finisco sempre per toglierli prima della fine della giornata.

Then I eventually found the two items I was looking for, thanks to two bloggers! The collar is part of a vintage dress I’ll talk about another time. The headband is a present by The Quince Marmelade, a girl such that as soon as you see her photos you’ll understand why we became friends even if we live in the two opposite corners of Italy. Since she realized headbands, collars, earrings, she opened La Mela Cotogna, a shop full of nice stuff (I adore the lace earrings in the homepage), and vintage bags too.

A mustard coloured hairband that does not hurt! I needed nothing more to be happy! Please reassure me, even you are looking desperately for items you like, or are you luckier than me?

*****

E poi finalmente! Ho trovato i due pezzi che cercavo grazie a due blogger! Il colletto fa parte di un vestito vintage di cui vi riparlerò. Il cerchietto è un regalo di The Quince Marmelade, una ragazza della quale basta vedere le foto dei suoi look vintage per capire che siamo diventate amiche, anche se viviamo da parti opposte dell'Italia. Siccome realizza dei cerchietti, dei braccialetti e degli orecchini, ha aperto La Mela Cotogna, uno shop pieno di cose carine (mi piacciono molto gli orecchini con il pizzo nella homepage), e anche di borse vintage.

Un cerchietto color mostarda che non fa male! Non serviva altro per farmi contenta! Ma rassicuratemi, anche voi cercate disperatamente dei capi che vi piacciano, oppure siete più fortunati di me?

Posted by L'armadio del delitto




Monday, February 14, 2011

The craziest thing you’ve done for love

You know me, I’m not someone who celebrates Saint Valentine’s day. It’s a fearful holiday. Yesterday, while I was passing in front of Turin’s graveyard, I discovered that on friday they sell Saint Valentine’s day for the tombs! Brr! Anyway I have been part of the jury of a contest organized by Saldi Privati on the theme “what’s the craziest thing you’ve done for love?”. I was hoping to read a lot of crazy stories, girls who become accomplice in a kidnapping, 80 years old who marry at Las Vegas, men who try to go with their boss’ girlfriend (and do not succeed, and lose the job). Well, being a crazy thing crazy, I was thinking I’d read old storied about which today you half laugh and half shame.

Mi conoscete, non sono una che festeggia la San Valentino. E' una festa inquietante. Ieri, passando davanti al cimitero di Torino, ho scoperto che vendono dei cuori di San Valentino per le tombe: brrr! Ho però fatto parte della giuria del concorso organizzato da Saldi Privati sul tema "qual'è la follia più grande che avete fatto per amore?" Speravo di leggere un sacco di storie pazzesche, ragazze che si rendono complici di un rapimento, 80enni che si sposano a Las Vegas, uomini che ci provano con la moglie del loro capo (e non ce la fanno, e perdono il lavoro). Insomma, una follia essendo folle, pensavo di leggere delle vecchie storie di cui oggi un po' si vergogna e un po' si ride.

Instead! People are so sound! What a pity for my will to read soap opera like facts! Having read more than 600 stories (no less!), I found some very peculiar ones, and the winner is a man! Here you are Danilo’s story, who did something original, tender and funny for love, and won a night in a super hotel with his wife (“Il Sogno di Giulietta” in Verona):

“My name’s Danilo and Rosella, my wife, who was my girlfriend at the time, had to remove a particularly big beauty spot who was on her heaad. So she should cut her hair in the corresponding area. Told between me and you, my wife’s able to present events in a way – let’s say original and personal way: so the removal of a beauty spot had become a head’s surgery, about which the most worryin thing was cuttin one’s hair though... so, with the aim of defusing the event and be part of it, I cut all my hair and I came home completely bold. Not knowing if my act would have been appreciated, I had a bunch of roses with me, to ease any telling-off. At the time I had nice curly hair, and the contrast of my aspect was notable”.

*****

E invece! La gente è così sana! Peccato per la mia voglia di leggere fatti degni di soap opera! Avendo però letto più di 600 storie (niente meno!), ho trovato un bel po' di chicche, e il vincitore è un uomo! Ecco a voi la storia di Danilo, che per amore ha fatto una cosa originale, tenera e buffa, e ha vinto con sua moglie una notte nell'albergo super lussuoso "Il Sogno di Giulietta" a Verona:

"Mi chiamo Danilo e la mia moglie Rosella, allora fidanzata, doveva asportare al cuoio capelluto un nevo di considerevoli dimensioni. Per questo avrebbe dovuto radere i capelli in corrispondenza della zona interessata. Detto fra noi, mia moglie ha la facoltà di presentare gli eventi in maniera – diciamo – originale e personale: perciò l'asportazione di un neo era diventata "un'operazione alla testa", della qual cosa la parte più preoccupante era però doversi radare parte della capigliatura... per cui, con l'intento di sdrammatizzare l'evento e di condividerlo, mi sono presentato a casa sua completamente pelato. E non sapendo se il gesto sarebbe stato apprezzato, avevo con me un bel mazzo di rose rosse per lenire eventuali rimbrotti: al tempo avevo dei bei capelli ricci, e il contrasto con il mio nuovo aspetto era notevole."

Other texts had received a prize from saldiprivati.com:

"In the beginning of the story with Agatino, my boyfriend, I spent some time being so in love I feared to lose him in an irrational way... even if there was nothing to fear, I went to a private detective in order to let they follow him: I spent 900 euros for two days! Nearly a month’s pay! I believe I stopped being jelous the next day."

"The crazy thing done for love had been to marry a man who could not have sons. Abandoning the idea of motherhood is a strong act for a woman who desidered at least one son in her life. A hard to fill void. Still I do not regret anything and I’d do the same love’s choice, because every time I cross his eyes, I understand I could not live without him. A concious crazyness."

*****

Altri testi sono stati premiati da buoni sconto sul sito di saldiprivati.com:

"All'inizio della mia storia con Agatino, il mio attuale compagno, ho passato un perido in cui ero talmente innamorata da temere in modo irrazionale di perderlo... senza che ce ne fosse motivo, mi sono recata in un'agenzia investigativa per farlo pedinare: per due giorni mi è costato 900 euro! Quasi un mese di stipendio! Credo sia dal giorno dopo che ho smesso di essere gelosa".

"La follia fatta per amore è stata quella di sposare un uomo che non avrebbe mai potuto avere dei figli. La rinuncia alla maternità è un atto forte per una donna che avrebbe desiderato almeno un figlio nel corso della propria vita. Un voto difficilmente colmabile. Eppure non rimpiango nulla e rifarei la mia scelta d'amore, perché ogni volta che incrocio i suoi occhi, capisco che non potrei mai vivare senza di lui. Una follia consapevole."

Le storie dei due ultimi vincitori sono da leggere qui!

What a pity I cannot tell you about all the stories I liked! Maria jumped across the fire during her marriage party; another one tells her girlfriend always repeats him he conquered her in the most romantic way...but he was so drunk he does not remember; a man married his girlfriend after he discovered she used the money he lent her to give it to her lover to start his business; Milena asked Valerio’s hand to Valerio’s mother (who accepted); Luca, lazy and with 10 too many kilograms, participated to a marathon to please a beautiful athlete; Marialuisa, underage and lover of a professor of hers, denouced by his wife, run away with him (his wife did not notice), and so on!

Have a nice day, do not gift anybody – dead or alive - something with a heart shape, that’s so bad taste!

*****

Peccato che non vi possa raccontare tutti quelli che mi sono piaciuti! Maria ha saltato sopra il fuoco durante la sua festa di matrimonio; uno scrive che la sua fidanzata gli ripete sempre che l'ha conquistata nel modo più romantico del mondo... ma lui era talmente ubriaco che non ricorda niente; un'uomo ha sposato la fidanzata dopo avere scoperto che i soldi che le aveva prestato per avviare la sua attività in realtà erano finiti nelle tasche dell'amante; Milena ha chiesto la mano di Valerio alla mamma di Valerio (che ha accettato); Luca, pigro e con 10 chili di troppo, ha partecipato ad una maratona per piacere ad una bella atleta; Marialuisa, minorenne e amante di un suo professore, denunciata dalla moglie di quest'ultimo, è fuggita con lui (senza che la moglie se ne accorga), e così via!

Voglia di saperne di più sul concorso, i premi, ecc? Tutto è su saldiprivati.com!

Buona serata, non regalate niente a forma di cuore a nessuno - vivo o morto - che è di cattivo gusto!

Pictures by Peter Lindbergh from Harper's Bazaar US March 2010




Sunday, February 13, 2011

The sunday's lazy cat

Source
Thank you Ottavia for this picture!




Friday, February 11, 2011

Alienina

It’s not easy to realize a collection using poor and discarded materials (here technical fabrics for external coverings, nylon ropes, rubber matches) and making an actual and fashionable collection. Art? Design? Fashin? Alienina is all this, and I’m hesitating among various models (I don’t know the prices...maybe I can get two necklaces?)
Good new! Alienina is sold both online and in several cities (in Turin too!!): here you are all the addresses.

*****

Non è facile realizzare una collezione utilizzando materiali poveri e di scarto (qui tessuti tecnici per coperture di esterni, corde di nylon, stoppini di cotone, tubi di gomma) e riuscire a farne una collezione attuale e modaiola. Arte? Design? Moda? Alienina è tutto questo, e sto esitando fra vari modelli (non so i prezzi... forse ci stanno due collane?)
Buona notizia! Alienina è venduta sia online che in numerose città (e a Torino!!): ecco a voi tutti gli indirizzi.
Buona giornata, e benvenuti ai lettori torinesi (e non) de LaStampa.it!





Thursday, February 10, 2011

Je veux les chaussures de Serge*

Designed by Garance Doré some years ago

Disegnate da Garance Doré anni fa

These photos found on Asos convinced me my striped collection must fatten of a white pair this summer!

Queste foto trovate su Asos mi hanno convinto che la mia collezione di stringate deve arrichirsi di un paio bianco per quest'estate!

Zizi by Repetto, that I have in a black version, Hobo by Fratelli Rossetti, just produced, summery Topshop, Pixie Market with lacelet (nice, but they’ll be fragile!)

* In the 70', Serge Gainsbourg used 30 white pairs of Zizi by Repetto each year.

Zizi di Repetto, che ho in versione nera, Hobo di Fratelli Rossetti, appena uscite, Topshop estive, Pixie Market con il pizzo (carine, ma saranno fragili!)

* Negli anni 70, Serge Gainsbourg usava 30 paia di Zizi di Repetto bianche all'anno!

Posted by L'armadio del delitto




Wednesday, February 09, 2011

Shopping online

Since I moved to my new home, Miss Cici gently makes fun of me because I spend my time looking for furniture, textures and everything: “isn’t your home full yet, with all the things you buy?”
In fact, I did not buy a lot of things: I hesitated a lot. I believe I’d like a completely white home, white walls and furniture, with some touches of colour to put some happy touches without being heavy.

Da quando ho cambiato casa, Miss Cici mi prende gentilmente in giro perché passo il mio tempo a cercare mobili, tessuti, e di tutto e di più: "ma non è ancora riempita la tua casa con tutto ciò che compri?"
In realtà non ho comprato granché: ho soprattutto esitato. Credo che mi piacerebbe una casa tutta bianca, muri, la maggior parte dei mobili, con qualche tocco di colore per rallegrare senza essere pesante.

For what concerns textures, between Ikea stuff, nice but of bad quality, and several good brands but a bit sad, I chose Missoni for the living room’s cushions, that is a brand that’s not kidding with design and quality. Sure enough it’s not for free, but the last arrival was at more than 50% on vente-privee.com, this site whose success is so huge that you need to rush as soon as the sell has begun in order to get something.

Per qanto riguarda i tessuti, fra roba Ikea carina ma di cattiva qualità e diverse marche buone ma un po' tristi, ho scelto Missoni per i cuscini del salone, una marca che non scherza con il design né con la qualità. Certo non è gratis, ma l'ultimo arrivato era scontato di più del 50% su vente-privee.com, questo sito il cui successo è tale che per aggiudicarsi qualche cosa, bisogna precipitarsi sul sito appena è cominciata la vendita.

Are you registered on a site of this kind? You need to register to get access to the sales (home, clothes, accessories) and every week some articles of some brands are available with a good discount, and the sale lasts just for a few days. I like the principle, because you can really get some good deals, while having to register on vente-privee.com bothered me a bit because of the number of personal data you must give, like the cell phone number. Well, after that you can get good deals, like Isabel Marant dresses at 89 euros instead of 350 (the sale is active, but almost exhausted, poor me).

Preferred online shops? Tricks to make good deals?

*****

Siete iscritti a qualche sito del genere? Occorre iscriversi per accedere alle vendite (oggetti di casa, vestiti, accessori), e ogni settimana certi articoli di diverse marche sono disponibili con un bello sconto, e la vendita dura solo pochi giorni. Mi piace il principio perché si può davvero fare degli affari, mentre l'iscrizione a vente-privee.com mi ha un po' seccata per il numero di informazioni personali che ho dovuto dare, dal mio numero di telefono al mio codice fiscale. Vabbé, dopo si trovano delle belle occasioni, come per esempio degli abiti Isabel Marant a 89 euro invece di 350 (vendita in corso, ma quasi tutto esaurito povera me).

Siti di shopping online preferiti? Trucchi per fare degli affari?




Tuesday, February 08, 2011

Parfums

I learned with experience that, even if I have an olfactory memory, it’s better not to boast it. I remember the air of some friends of mine, impressed at first, imbarassed at last, to whom I said without doubt which perfume they had. Oh la la one of them said, so you suddenly notice if I ran all day long?

Yes.

Well, I’m glamour when I’m going to write a post about the perfume school I attended last november (november? Glamour and late!)

So in november I went to listen Donatella Ferrari talk about perfumes’ composition, and I discovered that, as good to recognize perfumes I was, I’m not so cultivated about it. So I did not know that:

  • there are 400 raw materials (the ones of animal origin are forbidden by the law) and 2500 synthesis perfumes, not less!
  • Noses train themselves every day smelling smells, just like musicians play every day.
  • There are from 2 to 5% essential oils in eau de Cologne, 8 to 12% in eau de toilette, 12 to 10% in eau de parfum, 20 to 40% in the extract. The rest is distilled water and alcool.
*****

Ho imparato con l'esperienza che, anche se ho una grande memoria olfattiva, meglio non vantarmene. Ricordo l'aria prima impressionata e poi imbarazzata di alcuni miei amici a chi avevo detto senza esitazione che profumo portavano. Oh la la mi ha detto uno di loro, ma allora noti subito quando sono stato di corsa tutto il giorno?

Sì.

Sono glamour io quando sto per scrivere un post sulla scuola di profumo alla quale sono stata lo scorso novembre (novembre? Glamour e in ritardo!)

Quindi in novembre sono andata ad ascoltare Donatella Ferrari parlare della composizione dei profumi, e ho scoperto che, tanto brava a riconoscere i profumi che sono, non ero molto colta sull'argomento. Così non sapevo che:
  • Esistono 400 materie prime (quelle di origine animale sono vietate dalla legge) e 2500 profumi di sintesi, niente meno!
  • I nasi si allenano tutti i giorni a sentire degli odori, un po' come i musicisti suonano ogni giorno.
  • Ci sono da 2 a 5% di oli essenziali nell'acqua di Colonia, da 8 a 12% nell'eau de toilette, da 12 a 20% nell'acqua di profumo, e da 20 a 40% nell'estratto. Il resto è acqua distillata e alcool.

  • There are seven perfumes families: esperidata (citrus fruit), flowered (the most selled), cypre (accord bergamot-flowered that evolves towards a wooden base), wooden (sandal/cedar/vetivier... wood), oriental (spices) / amberedd (resins), fougères (it remembers the man coming out of shower) and leather (tobacco, honey...)
  • You can “see”perfumes! After every studied perfume, we could admire an installation representing the perfume: here you are some pictures.
  • There’s nothing better that smelling coffee in order to delete your olfactory memory: between each perfume, we smelled coffee grains, and we were all of a sudden ready for a new perfume, without being bored (bring coffee next time you go to the perfume shop!)
*****
  • Esistono sette famiglie di profumi: esperidata (agrumata), fiorita (la più venduta), chypre (accordo bergamotto-fiorito che evolve verso un fondo legnoso), legnosa (legno di sandalo/cedro/vetiver...) orientale (spezie) / ambrata (resine), fougère (ricorda l'uomo che esce dalla doccia) e cuoio (tabacco, miele...)
  • Si possono "vedere" i profumi! Dopo ogni profumo studiato, abbiamo potuto ammirare un'istallazione rappresentando il profumo, come potete vedere in foto.
  • Niente di meglio che di respirare l'odore del caffè per cancellare la memoria olfattiva: fra ogni profumo, abbiamo sniffato delle chicche di caffè, ed eravamo subito pronti per un nuovo profumo, senza essere mai stufi (portatevi il caffè la prossima volta che andate alla profumeria!)
But what I liked the most, it’s every perfume’s decomposition, presented in top notes, middle notes and base notes. Imagine the teacher taught us the top notes at first, so we just smelled top notes for a while, then the same had been for middle notes, and so on, until we smelled the “complete” perfume. Unbelievable! Normally a perfume leaves a vague idea, related to pleasure or to some rememberings, but in this case we realized how to build a perfume.

So we discovered different female’s perfumes’ compositions, like Acqua di Gioia by Giorgio Armani, that I’ll glagly wear this summer, Armani Code and orange flowers’ absolute, Flower Bomb by Victor&Rolph, a glutton flowery that everybody loves but I find actually too glutton, Stella in two Pony, delicate, and Untitled by Martin Margiela, a green flowery so unexpected, so strange, that it became my perfume the day after the meeting.

*****

Ma ciò che più mi è piaciuto, è la decomposizione di ogni profumo presentato in note di testa, note di cuore, e note di fondo. Immaginate che l'insegnante ci ha presentato prima le note di testa, e poi abbiamo sentito solo le note di testa, e così via per le note di cuore e di fondo, prima di sentire il profumo "intero": incredibile! Di solito un profumo lascia un'idea più vaga, più legata al piacere o a dei ricordi, ma in questo caso ci rendevamo conto di come si costruisce un odore.

Così abbiamo scoperto la composizione di diversi profumi femminili, come Acqua di Gioia di Giorgio Armani, che porterò volentieri quest'estate, Armani Code e l'assoluta di fior d'arancio, Flower Bomb di Victor&Rolph, un fiorito goloso che piace tanto ma che io trovo appunto troppo goloso, Stella in two Pony, delicato, e Untitled di Martin Margiela, un floreale verde così inaspettato, così strano, e che è diventato il mio profumo dall'indomani dell'incontro.

For what concerns men, Acqua di Gio remembered me the commercial I hanged on my wall in my teen years before knowing its smell, Armani Code (an oriental one), the four Big Pony by Ralph Lauren, and Zegna Forte by Ermenegildo Zegna, a perfume with charachter.

A funny thing to tell? A couple of days after the course, I met several bloggers who attended the course, and we noticed many of us adplted Untitled by Matin Margiela. A strange perfume, but we really liked it!

*****

Per quanto riguarda gli uomini, l'esperidato Acqua di Giò di Giorgio Armani mi ha ricordato la publicità che avevo appeso nella mia camera di adolescente prima di conoscerne il profumo, Armani Code uomo (un orientale), i quattro Big Pony di Ralph Lauren, e Zegna Forte di Ermenegildo Zegna, un esperidato orientale di carattere.

Una cosa buffa da raccontare? Un paio di settimane dopo il corso, ho incontrato diverse blogger presenti al corso, e salutandoci, ci siamo accorte che metà di noi ha adottato Untitled di Martin Margiela. Un profumo strano ma che ci è piaciuto veramente!

Posted by L'armadio del delitto




Friday, February 04, 2011

Così nero quasi blue

Fortunately Così nero quasi blue collection is a capsule collection, because I would buy everything! This kind of clothes will be fashionable next sumer: precise cuts, geometric lines (you'll particularly notice this on me). Moreover Federica Martin Wedard is realized with organic fabrics...what can you ask more?

Meno male che la collezione Così nero quasi blue è una capsule collection, perché comprerei tutto! Si vedrà molto questo genere di vestito il prossimo estate: tagli precisi, linee geometriche (si vedrà soprattutto su di me). Inoltre la collezione di Federica Martin Wedard è realizzata con tessutti biologici... cosa chiedere di più?


Posted by L'armadio del delitto




Wednesday, February 02, 2011

La Haute Couture selon Veronica Spadaro

Charmante! I thought discovering the Veronica Spadaro fall winter 2011 collection, ispired by the refined parisian athmosphere, Los Angeles in the 40s and the fascinating Marlene Dietrich. Essential lines' clothes, a retro touch, here is the sartorial brand of Veronica, who has been living in Florence for some years, where she adores the culture, arts and crafts shops.
To see all the collection, here is her lookbook.

Charmante! Ho pensato scoprendo la collezione autunno inverno 2011 di Veronica Spadaro, ispirata alla raffinata atmosfera parigina, alla Los Angeles anni 40 e all'affascinante Marlene Dietrich. Dei vestiti dalle linee essenziali, un tocco retrò, ecco il brand sartoriale di Veronica, che vive da qualche anno a Firenze, città della quale adora la cultura, le botteghe d'arti e mestieri.
Per vedere tutta la collezione, ecco il suo lookbook.

Posted by L'armadio del delitto




Tuesday, February 01, 2011

Z Zegna F/W 2011-12

Answering the question: why men fashion is so beautiful, while men on the street, well...? several people answer in a cruel way: tha man on the street does not have a beautiful figure! Oh! Poor him! Fortunately L'armadio went to the Z Zegna fashion show to search for easy and smart solutions suitable for his style in order to make him irresistible next winter (meanwhile, practice some sport!)

Alla domanda dello scorso post: perché la moda maschile è così bella, mentre l'uomo per la strada, beh...? diversi hanno risposto in un modo crudele: l'uomo della strada non ha il fisico! Oh! Povero! Fortunatamene L'armadio è andata alla sfilata Z Zegna alla ricerca di soluzioni facili ed eleganti adattate al suo stile per rendere l'uomo della strada irresistibile il prossimo inverno (nel frattempo hop fate dello sport!)

Does the man on the street want semplicity? Here is the classic sweater + trousers. Note the perfect match between trousers, shoes and bag.

L'uomo per la strada vuole semplicità? Ecco il classico maglione + pantaloni. Notate l'abbinamento perfetto tra pantaloni, scarpe e borsa.

Does the man on the street want something new? Here is the season's icon article, the futuristic jacket, which exists in the four colours of the collection too – camel, military green, anthracite-grey and dark blu-green.

L'uomo per la strada vuole qualcosa di nuovo? Eccolo con il capo icona della stagione, la futuristic jacket, che esiste anche nei quatro colori della collezione – cammello, verde militare, grigio antracite e petrolio.

The fashionable man (and the turinese man, who really loves beige) can dare the camel look, that we, women, already know.

L'uomo alla moda (e il torinese, che adora il beige in ogni sua declinazione) può osare il look cammello, che noi donne conosciamo già.

Retro man is super elegant, I can easiliy see him in some Wes Anderson's movie.

L'uomo retro è super elegante, lo vedo bene in qualche film di Wes Anderson.

The Man who works takes care over two things: suit's cut and shoes.

L'uomo che lavora cura due cose: il taglio del vestito e le scarpe.

The man in travel: look at this beautiful green coat! I immagine this man on the railway line while he's going to board on the train!

L'uomo in viaggio: guardate questo bel cappotto verde! Lo immagino bene sul binario mentre sta per salire sul treno!

And eventually the perfect man, Alessandro Sartori, Z Zegna's artistic director, always dressed in black, modest and delightful.

E finalmente ecco l'uomo perfetto, Alessandro Sartori, il direttore artistico di Z Zegna, sempre vestito di nero, modesto e delizioso.

Posted by L'armadio del delitto




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP  

-->