Monday, October 31, 2011

La Bottega di Zanzu





Sunday, October 30, 2011

Torna il gatto della domenica (e fa paura!)


Illustration Gemma Correll (thanks Ottavia and Miss Cici).

More sunday's cats here.

Posted by L'armadio del delitto




Friday, October 28, 2011

Miranda July: handy tip for the easily distracted




Photo Autumn de Wilde, video via Bleubird Vintage

Posted by L'armadio del delitto




Wednesday, October 26, 2011

The parka is back

What do you see on the photo? The greeeen parka on a nice dress?
Unmasked: you are the signore del delitto!
When we left home to go to Bard in Val d'Aosta and I put on the parka, he said: hum isn’t it a little strange a greeeeen parka on a beautiful dress? I took a blasé air and I responded pfff, you don't read Sally Jane Vintage! And everyone knows that you don't like parkas.

It doesn't matter, but Miró exhibition at the Forte di Bard is extended until November 20th and is worth the trip!

Vintage dress bought at Giulia from Rock and Fiocc
Parka Kiabi bought in the absence of the signore del delitto
Bensimon Shoes as all the French girl have
Vintage bag The Bridge given by the signore del delitto (ah! He as good taste!)

*****

Cosa vedi sulla foto? Il parka veeeerde su un abito carino?
Smascherato: sei il signore del delitto!
Quando siamo usciti di casa per andare al Forte di Bard in Val d'Aosta ed ho messo il parka, lui ha detto: hum ma non è un po' strano un parka veeerde su un bel vestito? Ho preso un'aria blasé rispondendo pfff si vede che non leggi Sally Jane Vintage! E poi tutti sanno che non ami i parka.

Non c'entra, ma la mostra Miró in corso al Forte di Bard è prolungata fino al 20 novembre e vale il viaggio!

Vestito vintage comprato a Giulia di Rock and Fiocc
Parka Kiabi comprato in assenza del signore del delitto
Scarpe Bensimon come hanno tutte le francesi di cui io
Borsa The Bridge vintage regalata dal signore del delitto (ah! Ha buon gusto!)




Tuesday, October 25, 2011

Exactitudes





Monday, October 24, 2011

Sessùn automne-hiver 2011-2012





Friday, October 21, 2011

A cashmere a day

I already spoke about hats, sweaters, cashmere etc because ... I am in advance of the seasons as the other bloggers? No! I'm talking about warm things because my study is North-oriented and it's cold more or less all year long. So now I'm cold. So I talk about cashmere. Worse, since it is not yet time to wear sweaters, I look at cashmere! I admire it here on Italian cashmere brand Malo’s Tumblr, that had the bright idea to start a blog to publish photos of cashmere. A cashmere a day to please the eye!

Parlo già di berretti di lana, di maglioni, di cashmere ecc perché... sono in anticipo sulle stagioni come le altre blogger? No! Parlo di cose calde perché il mio studio è orientato a nord e ci fa freddo più o meno tutto l'anno. Quindi ora ho freddo. Quindi parlo di cashmere. Peggio: visto che non è ancora ora di indossare dei maglioni seri, guardo del cashmere! Lo ammiro qui, sul Tumblr della marca di cashmere italiana Malo che ha avuto la bella idea di aprire un blog per pubblicare delle foto di cashmere. Un cashmere al giorno per il piacere degli occhi!


Malo online: tumblr, facebook, cashmere care, corso di cashmere, store, picasa




Thursday, October 20, 2011

We Are Terranova

Oh! A nice video with the brilliant music Clap your hands say ye!
Actually this video is the introduction to five other videos in which five employees of Terranova explain their work. Want to be fashion designer, product manager, social media manager, coolhunter or art director? Go here (my favorite one is Stefania, who lives in Paris, imagines the Eiffel Tower with stripes and discovers vintage shops).

Oh! Un video simpatico con la musica geniale di Clap your hands say ye!
In realtà questo video è l'introduzione ad altri cinque video dove sono ritratti cinque impiegati di Terranova che spiegano il loro lavoro. Vi interessa il lavoro di fashion designer, product manager, social media manager, coolhunter o art director? Fate un salto qui (la mia preferita è Stefania, che vive a Parigi, si immagina la Tour Eiffel a righe e scopre negozietti vintage).




Wednesday, October 19, 2011

Robe du soir

Just seen and already stolen: the pleated red dress seen on Chiaradeanna's blog (stolen the photo to Chiara, not the dress to Alberta Ferretti, although I would not dislike it). It seems that the pleated sleeves are specially made to give you the desire to do big elegant gestures when you talk. You may have worn jeans every day in your life, but with this dress you’ll become a diva like Aunt Cecilia without even realizing it. And you'll do snob gestures just for the pleasure of having large pleated sleeves.

Photos made by Chiara at the fashion show held at La Regia Designer Outlet McArthurGlen in Marcianise two weeks ago.

*****

Appena visto e già rubato: il vestito plissettato rosso visto da Chiaradeanna (rubata la foto a Chiara, non il vestito ad Alberta Ferretti, anche se non mi sarebbe dispiaciuto). Sembra che le maniche plissettate siano fatte apposta per darvi voglia di fare dei grandi gesti eleganti quando parlate. Potete avere portato dei jeans tutti i giorni della vostra vita, ma se indossate questo vestito diventerete una diva in stile zia Cecilia senza nemmeno accorgervene. E farete dei gesti snob solo per il piacere di avere delle grandi maniche plissettate.

Foto fatta da Chiara alla sfilata svolta all'outlet La Reggia a Caserta - McAthurGlen outlet due settimane fa.




Tuesday, October 18, 2011

Zia Cecilia fa la diva su Io Donna

Photo by Sara Cimino

In 1981 a Parisian candies manufacturer fell in love with my aunt. To conquer her, besides fountains of delicious colored candies, mountains of flavoured sugars and fruit lollipops, he covered her with clothes from the grand Parisian maisons.


Ah! As you know, every cloth that my aunt she gave me remembers me a story, and I like to tell you about them here or on my blog!

So when I read about the contest organized by the Italian Magazine Io Donna “tell about your favourite cloth”, I thought oh! I have a lot of stories to tell! And I send the story about the vintage skirt and top from Gucci. Et voilà, I am at the page number 60!

*****

Nel 81, il capo di una fabbrica di caramelle di Parigi si innamorò di mia zia Cecilia. Per conquistarla, oltre a regalarle fontane di caramelle colorate, montagne di zuccherini d'orzo, lecca lecca alla frutta, le regalò numerosi capi delle più grandi case parigine. Questi vestiti sembravano anche loro usciti dalla fabbrica di caramelle, erano di color rosa, oppure a fiori, e sembravano zuccherati!

Ah! Come ben sapete, ogni vestito di zia Cecilia mi ricorda una storia, e mi diverto a raccontarle qui o anche su questo blog!

Così quando ho saputo del concorso organizzato da Io Donna “racconta la storia del tuo capo del cuore”, ho pensato oh! ne ho di storie da raccontare! Ed ho mandato la storia della gonna e maglia a pois Gucci vintage. Et voilà, è alla pagina 60!

Voglia di mandare anche voi una foto del vostro capo preferito a Io Donna e raccontare la sua storia? Basta scrivere a lettere.iodonna@rcs.it


Posted by L'armadio del delitto




Monday, October 17, 2011

Indian summer


It's not so nice to publish this kind of lookbook on Monday! Want to stay in the bed to drink a coffee, to go for a walk picking apples, to wear the first wool sweater with the last shorts of the year? Well no, it's Monday!
It was the sadistic post of the week: to dream about Sunday here you are Chance's lookbook.

Non è molto gentile di pubblicare un lookbook così di lunedì! Voglia di restare a letto a bere il caffè, fare una passeggiata e raccogliere le mele, indossare la prima maglia di lana sugli ultimi shorts dell'anno? Beh no, è lunedì!
Era il post sadico della settimana, per sognare la domenica ecco il lookbook di Chance.


Posted by L'armadio del delitto




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP  

-->