Wednesday, July 04, 2012

Lettere industriali ed altri oggetti vintage



La A sulla foto ora è mia. Conto di comprare altre lettere, probabilmente non per scrivere qualcosa, ma solo per fare carino. Dietro la mia A, a penna, una parola di cui ha fatto parte in una vita precedente: vAcances. Molto bene questo! La A di vAcances porta fortuna, ne sono sicura! 

La prossima domenica ho previsto di andare con il signore del delitto (che non è al corrente, ma visto che legge il mio blog vedrà che ho fatto dei piani anche per lui) al Gran Balon, il ma-gni-fi-co ed immenso mercato delle pulci di Torino, per cercare altre belle cose per la nostra casa. E per rivedere la nostra Si…oux, a chi devo la mia A, e che vende online e nei mercatini un sacco di oggetti meravigliosi, fra cui quelli che vedete qui. Per esempio, qui sotto nell’ordine, delle scattole di latta vintage, un foulard Hermès, una borsa in stile Roberta di Camerino, delle riviste di moda francesi degli anni 20, una sedia Arne Jacobsen del 1952, delle macchine fotografiche, video, radio, un portacipria antico, una macchina da scrivere Olivetti, delle lampade industriali, ecc. 

***

Le A sur la photo, maintenant c’est le mien. Je compte acheter d’autres lettres, sans doute pas pour écrire quelque chose mais juste pour faire joli. Derrière mon A, au stylo bille, un mot dont il a fait partie dans sa vie précédente : vAcances. Très bien ça ! Le A de vAcances porte bonheur, j’en suis sûre ! 

Dimanche prochain j’ai prévu une matinée avec M. del delitto (qui n’est pas au courant, mais vu qu’il lit mon blog il verra que j’ai organisé notre dimanche) au Gran Balon, le ma-gni-fique et immense marché aux puces de Turin, pour chercher d’autres belles choses pour notre maison. Et pour revoir notre Si…oux, à qui je dois mon A, qui vend en ligne et dans les marchés aux puces un tas d’objets merveilleux, dont ceux que vous voyez là. Par exemple, ci-dessous et dans l’ordre, des boites vintage, un foulard Hermès, un sac de style Roberta di Camerino, des magazines de mode français des années 20, une chaise Arne Jacobsen de 1952, des appareils photos, vidéos et radios, un poudrier ancien, une machine à écrire Olivetti, des lampes industrielles, etc. 








12 commenti:

Lens & anything Else July 4, 2012 at 10:20 AM  

Mi piacciono tantissimo le lettere! Anch'io le cerco nei mercatini e spero di trovarle! :)

june July 4, 2012 at 10:40 AM  

Wow, quante cose belle! Io cerco sempre le riviste vecchie ma anni '20 non ne ho ancora trovate a prezzi abordabili. Credo che in questo Gran Balon di Torino io potrei perdermi per tutto il giorno:)
Ciao e buona giornata*

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta July 4, 2012 at 12:52 PM  

che meraviglia!!

ma quei foulard?

http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

Anonymous July 4, 2012 at 2:01 PM  

che belle cose! anche io colleziono scatole di latta :)
vorrei essere più vicina e venire anche io al mercatino di Torino!
un abbraccio
Elena

Kika July 4, 2012 at 6:54 PM  

Pensa, anch'io abito in Piemonte e non troppo lontano da Torino, eppure non sono mai riuscita ad andare al famoso Gran Balon: rimane un mio sogno da esaudire! (come visitare la Mole Antonelliana) E' davvero così enorme?? Ma si riesce a girarlo tutto in una giornata?
Io ne frequento altri più piccoli in giro per il Piemonte, se li conosci anche tu chissà, magari ci siamo già incrociate senza saperlo ;)

L'armadio del delitto July 5, 2012 at 12:32 AM  

@ Lens&anything Else: Sioux le vende anche online!

@ June: hai guardato il prezzo di queste? Io ho un po' di riviste più recenti, ma anni 20 niente!

@ Non si dice piacere: aah Hermès!

@ Elena: che bella collezione! Io ne ho qualcuna che viene da casa di mia nonna. Un abbraccio!

@ Kika: il Gran Balon è grande, ma soprattutto è di qualità! Si può mettere un'ora come un'intera giornata: dipende a che velocità si cerca le cose. Io in generale ci vado per due-tre ore, lo giro tutto, ma non mi fermo a lungo ovunque. In Piemonte invece vado un po' a caso, fra calendario ufficiale e scoperte di mercatini per caso!

Benedetta (Daddy's neatness) July 5, 2012 at 5:16 AM  

Quanto fascino si nasconde dietro questi oggetti... da poco ho avuto la fortuna di trovare una olivetti simile a quella sepolta in soffitta, e' stata proprio una bella sorpresa!
Le scatoline di latta vintage poi, le adoro!

Un bacio,

Benedetta

sioux July 5, 2012 at 9:31 AM  

splendido post! grazieeee

friedenlinde July 5, 2012 at 1:12 PM  

Aaaaah!!! Ecco un'altro motivo per cui dovrei visitare Torino: devo proprio vedere il Gran Balon! E acquistare un po' di belle cosette da mettere nella nuova casa - che DEVE diventare super bella e super vintage! :)

V and S (zuckerfrei). July 6, 2012 at 2:06 AM  

Vuoi farmi impazzire con tutti quei foulard!
(prima poi ci verremo anche noi al Balon eh!)

Rosaspina Vintage July 7, 2012 at 3:08 AM  

Fatti un giro anche per me :) io ero stupidamente triste perche' questa domenica mi sarei persa il gran balon ma non pensavo che in effetti sarò anch'io circondata da vintage nei mercatini di Londra! ;D
Ci manderemo messaggi telepatici!
:)

Ostuni Magazine July 7, 2012 at 11:26 PM  

Che bello leggere della mia Torino ora che sono expat in the South.
Mi fai sognare ad occhi aperti !
Saluti & Baci da Ostuni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP