Friday, March 15, 2013

Braccialini - spring summer 2013




Per me che sono francese, la passione delle Italiane per le borse ha qualcosa di affascinante : le riconoscono, le collezionano, le curano – mentre le Francesi se ne vanno in giro con una vecchia borsa a tracola senza farsi troppe domande. Prendete Braccialini: la marca propone delle borse curatissime, originali e che non mancano umorismo.
Questa primavera-estate 2013, Braccialini ci porta in Africa per una collezione ottimista e colorata ispirata alle tradizioni e ai paesaggi africani, dune del Sahara, foreste del Kilimangiaro, tramonti bellissimi. Piccola selezione: 
Prima, qui sopra, I Temi sono delle borse che riproducono oggetti ed animali - qui una capanna, ma mi piacciono anche molto la borsa-sveglia): ammirate la cura dei più piccoli dettagli!

***

Pour moi qui suis Française, la passion des Italiennes pour les sacs à main a un je ne sais quoi de fascinant : elles les reconnaissent, les collectionnent, les entretiennent – quand les françaises se promènent avec un bon vieux fourre-tout en bandoulière. Prenez Braccialini : c’est à la fois le chic italien qu’on ne trouve nulle part ailleurs, mais aussi un design original et des idées qui ne manquent pas d’humour.
Ce printemps-été 2013, Braccialini nous emmène en Afrique pour un collection optimiste et colorée inspirée par les traditions et les paysages, dunes du Sahara et de Namibie, forêts du Kilimandjaro, couchers de soleil. Petit tour d’horizon : 
Tout d’abord, ci-dessus, I Temi sont des sacs qui reproduisent hutte, jeep et animaux : regardez-moi le soin apporté aux moindres détails !







Leopart e Desert, delle borse animalier facili da portare.

Léopard et Désert, des sacs animaliers faciles à porter.




Jacquard rappresenta delle cappane Massai, acacia e fuoristrada. 

Jacquard et son motif huttes de Massaï, acacias et jeeps.


Clio propone diversi modelli: qui Voodoo si ispira ad una maschera tribale, mentre Zulù è un patchwork geometrico.

Clio propose plusieurs modèles différents : ici Voodoo s’inspire d’un masque tribal, tandis que Zulù est un patchwork géométrique. 



Jungle, una borsa popolata di elefanti, pappagalli e piante esotiche. 

Jungle, un sac peuplé d’éléphants, perroquets et plantes exotiques.


Savana si ispira agli splendidi colori della savana, del deserto e delle giungla.

Savane s’inspire des couleurs splendides de la savane, du désert et de la jungle.



La shopping bag Africa fa parte dell’iniziativa « A Smile for Africa » : parte del ricavato della vendita andrà a Busajo per finanziare la costruzione di un pozzo in un centro di accoglienza per bambini nel villaggio di Soddo, in Etiopia.
Tutte le borse sono in vendita sull’e-shop di Braccialini.

La shopping bag Africa fait partie de l’initiative « A Smile for Africa » : une partie des bénéfices ira à Busajo pour financer la construction d’un puits dans une maison d’accueil pour enfants dans le village de Soddo, en Ethiopie.
Tous les sacs sont en vente sur l’e-shop de Braccialini.




4 commenti:

Marzipan March 15, 2013 at 4:23 PM  

Ma che belle!

friedenlinde March 15, 2013 at 4:54 PM  

mi sa che io sono proprio francese dentro.. metto la solita tracolla e via, anche se poi di borse ne ho diverse (ma non mi piacciono le firme a vista!)
Queste, anche se belle, le trovo un po' troppo appariscenti, ma le vedo benissimo al braccio delle signore italiane! :)

Serena Reggiani March 15, 2013 at 8:02 PM  

Christian Dior afferma: "Puoi indossare lo stesso abito dalla mattina alla sera, ma per essere vestita alla perfezione non puoi mantenere la stessa borsa."
Io non sono una fanatica delle borse, ma ammiro chi le cambia spesso e sa abbinarle. Divertenti, ma forse troppo estrose quelle di Braccialini, che secondo me prende spunto da Lulu Guiness, detta anche la "Blahnik delle borse", che ne ha fatte di tutte le forme e colori, ispirate a fiori, animali, case e oggetti vari. Lulu aveva un esercito di ricamatrici inglesi che cucivano personalmente ogni creazione, tanto che ogni borsa era corredata da un petalo di carta col nome di chi l'aveva confezionata e ricamata. Bastava comperare una sua sola creazione per avere una card che dava diritto all'uso della toilette nei suoi negozi, alla custodia di borse pesanti e ad una tazza di tè!
E non parliamo delle borse che hanno preso il loro nome da personaggi famosi (la Kelly e la Jackie O). Insomma, non chiamiamole solo borse, alcune sono stili di vita, manifesti di una certa filosofia di vita!;-)))

Pupottina March 15, 2013 at 10:14 PM  

anche io le adoro le Braccialini ;-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates 'Neuronic' by Ourblogtemplates.com

Back to TOP  

-->